Ponte sullo stretto,come cominciare la costruzione d’una casa dal tetto

Ponte sullo Stretto

Altra testimonianza del decisionismo imperante trattato ieri,nel mezzogiorno d’Italia diffusamente nella morsa della criminalità organizzata,dove qualsiasi imprenditore deve fare i conti col pizzo,l’autostrada Salerno-Reggio alle prese d’un cantiere infinito,la mancanza d’infrastrutture per far decollare l’economia,la carenza di approviggionamento delle acque non solo in Sicilia,con bacini costruiti senza le condutture nel far arrivare l’acqua nelle case,la rete ferroviaria assolutamente obsoleta ad unico binario,lavoro nero,disoccupazione.

Bene, se dal cilindro dei prestigiatori ne scaturisce questo progetto per il sud,considerandolo assoluta priorità,possiamo metterci il cuore in pace sulla continuazione d’una realtà senza senso.

Ho dato il mio parere su cosa ne penso nel titolo del post,non ho davvero altri commenti.

Ponte sullo stretto,come cominciare la costruzione d’una casa dal tettoultima modifica: 2008-05-23T23:53:21+02:00da iserentha
Reposta per primo quest’articolo

6 pensieri su “Ponte sullo stretto,come cominciare la costruzione d’una casa dal tetto

  1. Condivido e aggiungo che ancora oggi a Messina esistono famiglie che abitano ancora quelle baracche improvvisate che offrirono un riparo dopo il terremoto del 1908 !!!!
    Non sarebbe più logico iniziare da li… e dare una risposta concreta a questa gente?

    Ma che fanno i nostri politici???

    chi ha detto che il ponte sia necessario???

    chi ha detto che i siciliani lo vogliono???

  2. Il titolo infatti non lasciava dubbi sulla tua opinione in merito alla questione…ovviamente sono d’accordo con te. Ma è talmente tutto logico, sembra che solo chi sta al potere non lo capisca, ma noi sappiamo che lo sanno bene pure loro…e sappiamo da cosa sono manovrati.
    Ho sentito Di Pietro affermare ciò che intendevi comunicarci col titolo, evidentemente è tutto molto chiaro.

    buon sabato ivo

  3. Il vero motivo consiste nella massa di danaro pubblico che si metterà in moto avviando per l’ennesima volta procedure e atti preliminari. Altri studi, altre consulenze, altri progetti, altro danaro sprecato ad arricchire le tasche di chi si aggiudicherà gli incarichi. E’ sempre la stessa storia, da almeno 50 anni

  4. Prendo atto che le vostre opinioni sono testimonianze aggiuntive del dissenso verso questo progetto,seppur non sia motivo di soddisfazione, considerato il mancato buon senso dell’attuale esecutivo,perlomeno certificano un piccolo mondo che non si allinea alla volontà popolare,perchè di questo si tratta,il risultato elettorale in Sicilia ha messo le basi su questo colossale lavoro,peccato,i finanziamenti sarebbero stati ben più validi per altre opere,queste si di priorità assoluta.

    Buona serata a voi,Ugo,Talamasca e Antonio

    Ivo

Lascia un commento