Marco Travaglio,intercettazioni negate

Prima parte

Seconda parte

Come ogni lunedì,l’appuntamento diventato cult con Marco Travaglio, ospite via streaming da Beppe Grillo,succoso tema quello trattato,le intercettazioni telefoniche che si vogliono togliere di mezzo per una buona parte di reati,un elenco dettagliato di esempi di impossibilità d’indagini e vari processi che non avrebbero potuto celebrarsi, se non ci fossero state le indagini supportate dalle intercettazioni telefoniche da parte degli inquirenti.

Una prossima situazione surreale, ma grazie all’attuale esecutivo diventerà vergognosa realtà.

Marco Travaglio,intercettazioni negateultima modifica: 2008-06-09T19:09:30+02:00da iserentha
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “Marco Travaglio,intercettazioni negate

  1. Questa nuova idea di Berlusconi è una vergogna, siamo caduti in basso basso basso…ci ha preso in giro (anche se noi ne eravamo coscienti dato che non è la prima volta) illudendoci col pugno duro relativo all’immigrazione clandestina e al decreto l. che ha revocato l’ici, in tanti lo osannano, e ora non dà la possibilità ai magistrati di utilizzare le intercettazioni private…in modo da poter fare quel che vuole alla luce del sole, non ha neanche + bisogno di nascondersi. lui e gli eminenti colleghi.
    quale sarà la prossima?
    in tanti puntano il dito “voi di sinistra, non volete l’evoluzione, voi comunisti bloccate l’italia, e colpa vostra bla bla”
    e io che prima ero di sinistra e che mai sarò di destra, chiedo “non vi sembra che si stia facendo un gigantesco passo indietro, un passo di quasi 70 anni nel tempo?”
    non può essere che questo passo sia rallentato dalla camorra che gestisce il mondo finanziario seguendo le proprie volontà e bloccando in parte gli intenti politici a favore dei propri?
    I miei sno sempre discorsi molto meno arguti dei tuoi, Ivo, ma sono comunque impressioni di una cittadina che forse sa poco, e ti trasmetto quel che sento attorno a me…nnti nascondo che a segire il tg lo faccio col cuore in gola, ho poco più di 30 anni e ora tutta questa storia mi preoccupa.

    Grazie per i tuoi complimenti riguardo alle mie poesie, vorrei davvero essere in grado di scrivere qualcosa di più di una poesia…confesso che i complimenti come quelli che mi hai lasciato tu, mi esortano a dare del mio meglio 🙂
    grazie ancora e b.notte

  2. Primo punto che mi è balzato agli occhi cara Talamasca,non esiste arguzia sopraffina o migliore che dir si voglia, da parte mia e di nessun altro da queste parti,ognuno con le sue idee assolutamente rispettabili,chi governa e che ha vinto alla grande ad aprile,fa i suoi interessi,ne più,ne meno,tutti gli intendimenti che via,via si svilupperanno e siamo solo all’inizio,fanno parte del loro metodo logico,in questo paese esiste una precarietà vergognosa,un tenore di vita messo a dura prova tenendo conto degli stipendi più bassi del continente,una giustizia che non funziona o meglio ha la velocità d’un bradipo anziano,invece di devolvere finanziamenti e snellire le procedure di giudizio,si pensa alle antipatiche e sofferte intercettazioni che rompono le uova nel paniere,ai soliti noti naturalmente.

    Se tutto ciò,viene premiato in cabina elettorale,vuol dire che va bene così,anche se il popolo sovrano risulta stordito dai poteri mediatici,in ogni caso le responsabilità sono tutte a carico dell’elettore.

    Sempre rammentando che ad una buona parte di questo paese,lo stato di cose davanti ai nostri occhi,vanno bene alla grande.

    A proposito di tenore di vita e stipendi faraonici di eminenti personaggi del “bel paese”,ho pubblicato stasera a riguardo.

    Vengo a leggere i tuoi interessanti pensieri,ben più intensi di questa cronaca avvilente.

    Ciao,Ivo

Lascia un commento