Clinica Santa Rita di Milano,le telefonate dei mostri

hotel Milano

POSIZIONE

Vicinissimo a Corso Buenos Aires, a 10 minuti a piedi dalla fermata Loreto delle linee 1 e 2 della metropolitana, di fronte alla fermata del tram 33 per la Stazione Centrale e a 3 minuti d’auto dallo svincolo Lambrate della Tangenziale est, l’Hotel Ca’ Grande si trova in un’ottima posizione tra gli hotel 1 stella a Milano.

In un tranquillo quartiere semi centrale, il Ca’ Grande è a 200 metri dalla Casa di Cura Santa Rita, valido ospedale milanese noto soprattutto per il Centro Fertilità e a 700 metri dal cuore della Città Studi dove si trovano il Politecnico di Milano (Piazza Leonardo da Vinci e Via Ampere), la prestigiosa università scientifico-tecnologica, e diverse sedi dell’Università Statale (Agraria, Veterinaria, Fisica), tra Via Celoria e Via Mangiagalli, dove si arriva comodamente in 5 / 10 minuti a piedi, con il tram 33, 11 e 23, con l’autobus 55 e il filobus 93.

Grazie alle metropolitane e ai mezzi di superficie, è ben collegato al centro storico, alla fiera, alle vie dello shopping e ai principali musei e monumenti.

Con la metropolitana rossa (linea 1) si raggiungono velocemente il Duomo, la Fiera del centro – Fieramilanocity e il nuovo polo Fieramilano di Rho, con la verde, la fermata Cadorna dove si prende il treno per l’aeroporto di Malpensa, la Pinacoteca di Brera, il Teatro alla Scala, la Triennale e la zona di Sant’Ambrogio dove si trova anche il Cenacolo di Leonardo.

La sera, nelle vicinanze dell’albergo e verso la vivace zona universitaria della Città Studi, trattorie, pizzerie e locali vari permettono di trascorrere la serata piacevolmente

Bella la pubblicità,se vorrete avere brividi in futuro, dovessero riaprire!!!
[ da ricerca google ]
Clinica degli orrori, le intercettazioni:
“Tendine sbagliato? Opera comunque”
Il criminale nazista Mengele
Emergono nuove telefonate choc:
«Ora andiamo a pescare polmoni»
MILANO
Emergono nuove intercettazioni choc sulla “clinica degli orrori”. I particolari che stanno venendo alla luce sono inquietanti e confermano la tesi dell’accusa: alla Santa Rita il problema principale dei medici era avere pazienti da operare.

In una conversazione telefonica il primario Brega Massone, al telefono con un suo collega, Brega Massone dice: «Il problema di tutte queste persone è che qui non è che vieni a fare il primario, forse non gli hanno spiegato bene, qui tu devi fare Drg, cioè tu devi comunque avere i pazienti». Nel corso della telefonata Brega Massone si vanta del suo “patrimonio di pazienti”. «Io pescavo dappertutto -riferisce ancora al collega- da Lodi, dove tiravo fuori le mammelle, poi ho cominciato a pescare anche i polmoni dall’Oltrepo Pavase, da Pavia, da Milano […]. Quindi voglio dire, io avevo ormai un giro che mi ero creato col mio modo di fare…».

Continuando a parlare con il collega Brega Massone si fa sempre più esplicito: «I numeri sono questi. Cioè, tu o fai 15 polmoni o altrimenti non puoi pagare un’equipe…E per fare 15 polmoni, auguri…». Intanto davanti agli ingressi dell’istituto clinico Santa Rita di Milano, il giorno dopo i 14 arresti e lo scandalo delle operazioni inutili c’è tensione e rabbia tra quanti varcano le porte. «È uno schifo. Non si gioca sulla salute», è il commento più diffuso tra quanti passano sfogliando i giornali. I dipendenti della clinica, intanto, si difendono: «Noi non c’entriamo nulla. Non si può generalizzare per le colpe di pochi».

Ma nella clinica Santa Rita è successo di tutto, anche che un tendine al venisse impiantato al posto di un altro. Per la precisione un tendine tibiale anteriore destro impiantato al posto di quello rotuleo sinistro. L’intercettazione relativa a questo episodio risale al 6 febbraio scorso, e avviene tra la dottoressa Arabella Galasso, ortopedico indagato, e una collega. La Galasso dice: «Senti abbiamo un problema sul tendine di oggi, perchè voi mi avete mandato questo emitendine rotuleo […] peccato che la busta che m’avete mandato è un tendine tibiale anteriore. […] Noi abbiamo dovuto usare il tibiale purtroppo perchè ormai il paziente era aperto, quindi l’abbiamo usato». E la collega: «Cosi è andato bene il tibiale?». Galasso«Sì, non era fantastico rispetto al rotuleo che ci aspettavamo anche perchè qui abbiamo tutta la descrizione del tendine».

[ da la stampa web ]
Cos’altro aggiungere se non prendere atto dell’inchiesta e di cosa sia emerso,la quale ha inchiodato questi mostri criminali,poichè le intercettazioni legali permettono di definire in questo modo i discendenti di Mengele,anche se in questo caso le mostruosità non erano a fini di schizzoide nazista ma bensì per schifosi fini economici.
Grazie nuovo esecutivo,grazie alla vostra brillantissima probabile decisione,questi fatti saranno d’ora in poi molto probabilmente sconosciuti.
Giustizia,severissima e senza pietà,in questo caso la si potrà soddisfare. 
Fine delle intercettazioni,fine della democrazia e dello stato di diritto.
Clinica Santa Rita di Milano,le telefonate dei mostriultima modifica: 2008-06-10T23:04:02+02:00da iserentha
Reposta per primo quest’articolo

12 pensieri su “Clinica Santa Rita di Milano,le telefonate dei mostri

  1. non posso che quotare quanto hai brillantemente esposto, e invitare tutti a prendere atto di quante e colossali balle il guardasigilli ha snocciolato per dare una ripulita ad un provvedimento di una gravità assoluta… un Conte Ugolino della Giustizia.
    Quanto al fatto se sia peggio Mengele o chi fa il Mengele a cottimo, fare una scelta sarebbe già muovere un passo nella loro direzione…

    una buona serata, Riccardo

  2. weeee sani ivooo, fa orrore sta cosa della cliica lombarda, e mi viene da dire toh, il perfettino da milano alias formigoni adesso si deve lavara il culo pure lui, con la sua strombazzata sanità lombarda pressochè perfetta, che bello!!! questione religione, non è questo ciò che dico in quel post, dico è plausibile che alcune fedi religiose siano migliori di altre? si è la risposta, perchè vedi ivo, neppure tu puoi esimerti dal semplice fatto che per cultura e identità vieni dalla religione
    buona giornata ivo

  3. E’ possibile non essere d’accordo con te? intendo con l’ultima parte del post in cui parli della fine della democrazia e dello stato di diritto grazie alla fine delle intercettazioni.
    Io ti stringo la mano e spero che qualcosa possa cambiare in meglio, xchè è vero che la vicenda della clinica s. rita è una mostruosità, ma è possibile sperare che non accada più?

    buona giornata ivo

  4. Pensiamo a quante belle indagini in meno si faranno con la riforma delle intercettazioni! Pensiamo a quante persone che ora andrebbero in galera potranno godersi un’intera vita di libertà e impunità!!
    L’importante, d’altronde, è risparmiare soldi! Le intercettazioni costano quindi le togliamo!!
    Pronti alla cancellazione di scuole, ospedali, elezioni, tribunali, carceri? Ci costano un sacco anche loro.

  5. Siamo un paese diffusamente disonesto,nelle piccole e grandi situazioni, se può essere allarmante la quantità di persone controllate mediante intercettazioni,evidentemente ci sono delle buone ragioni,per quanto sarà stemperato il provvedimento rispetto ai primi propositi,ci saranno ovviamente problemi per le indagini.

    A riguardo della mostruosa indagine sulla clinica milanese,sono moltissime altre ad essere sotto inchiesta,non vorrei che fosse solo la punta d’un iceberg.

    Buona serata a tutti voi,Ivo

  6. Grazie a Formigoni che per farsi bello in televisione si è cucito addosso l’etichetta del bravo gavernatore della lombardia dispensando ottima sanità a tutti. E allora giù con gli accreditamenti indiscriminati senza poi controllare un ca@@o di niente! Questa è solo la punta di un iceberg!

  7. Salta all’occhio questa situazione nell’insospettabile regione lombarda,un fulmine a ciel sereno che sputtana enormemente la famosa serietà e laboriosità padana,almeno dal lato sanitario,ma ho idea che in altre regioni,se non sarà zuppa,sarà pan bagnato,aspettiamoci altri scandali sulla pelle dei cittadini,almeno fino a quando saranno possibili le intercettazioni.

    Consentimi di commentare che il tuo nick non è dei più azzeccati, ma sono gusti tuoi!!!

    Saluti

Lascia un commento