Il re del marketing,se contrattacca così è decisamente in difficoltà

Berlusconi: “I giudici sono un cancro”
Ma la platea di Confesercenti lo fischia

 

Se all’interno della riunione della confesercenti,il clima pareva come se il re del marketing fosse davanti ai magistrati,evidentemente qualcosa sta per scricchiolare,affermare i soliti deliri molto interessati del resto,della solita gogna giustizialista contro la sua persona,non attecchisce più,seppur in enorme ritardo mi auguro che la pubblica opinione finalmente si svegli dal torpore,
I fischi sono stati un bruttissimo segnale,se arrivano tra le fila di sicuri suoi elettori.
Il re del marketing,se contrattacca così è decisamente in difficoltàultima modifica: 2008-06-25T20:20:19+02:00da iserentha
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Il re del marketing,se contrattacca così è decisamente in difficoltà

  1. Si l’Italia è un paese strano, in questo momento sembra sedata però ogni tanto c’è una botta di lucidità. Evidentemente gli esercenti si sono risentiti del fatto che il Presidente sia andato li a parlare dei cavoli suoi invece che dei cavoli loro come sarebbe suo dovere. Dunque l’han fischiato. Non ho visto i telegiornali oggi, spero che la cosa sia andata in onda ma ne dubito.

  2. Difficilmento accendo la tv per informarmi,navigo in internet ed è più che sufficiente,dubito che abbiano informato in modo professionale,avranno filtrato il più possibile.
    Non sbagli giudizio Sandrino,alll’assemblea della confesercenti si aspettavano ricette e politiche per modificare l’andamento dell’economia e delle famiglie in difficoltà,ma dopo promesse elettorali oceaniche,il caimano torna sui suoi passi.

    Che dire,un film già visto e rivisto,forse meglio dire una soap che tutto sommato gli italiani hanno il piacere di votare……

    Saluti,Ivo

  3. Quando una nazione è guidata da politici che per il 50% sono dei
    incalliti delinquenti, con nessuna intenzione di fare gli interessi della medesima, la stessa non ha futuro. Ho avuto un maestro di vita che ha conosciuto i più grandi politici e capitani d’industria nazionali, la mia professione di stampatore di libri per editrici, trattati di legislatura, politica, economia industriale e fiscale, teologia ed altro,
    mi ha dato una certa cultura pur non avendo un elevato titolo di studio, credevo che in questo paese esistesse giustizia, è tutto il
    contrario poichè la stessa in un modo truffaldino mi ha rovinato.

  4. Spiace Giuliano prendere atto ulteriormente di spiacevoli esperienze,le quali ti hanno segnato,voglio sottolineare che se buona parte di politici e un’imprenditoria diffusamente incapace e truffaldina,tutto ciò non è nient’altro che lo specchio d’un paese,dove esistono personaggi onestissimi purtroppo soverchiati da una disonestà detestabile.

    Le croniche difficoltà rimarranno tali,ainoi!!!

    Saluti,Ivo

Lascia un commento