Randy Pausch,la scomparsa e l’inno alla vita nella sua ultima lezione

INNO ALLA VITA – Una lezione di vita, un saluto profondo che ha commosso non solo gli allievi della Carnegie Mellon ma tutto il mondo. E che è diventato un libro tradotto in 30 lingue ed edito in Italia da Rizzoli ( «L’ultima lezione. La vita spiegata da un uomo che muore»), in cui i temi della last lection vengono sviluppati e approfonditi. «Ho un problema di sistema – aveva annunciato il docente di fronte a 400 studenti -. Benché abbia sempre goduto di forma fisica strepitosa, ho ben dieci metastasi al fegato e mi restano solo pochi mesi di vita». L’incontro finale tra il docente e i suoi studenti, tra ironia e riflessioni profonde, si era trasformato in un commosso inno alla vita. «Trovate la vostra passione e seguitela – disse -, non smettete di cercarla perché altrimenti ciò che state facendo è solo aspettare la Mietitrice». Lui, citato da Time tra le cento persone più influenti del mondo, la morte l’ha affrontata a viso aperto: «Non la battiamo vivendo più a lungo, ma vivendo bene e pienamente, perché ella verrà per tutti noi» aveva detto.

Una sua testimonianza del bizzarro professore,la sua ultima lezione

http://tv.repubblica.it/ricerca/spacciato-lezione-di-vita-e-un-cult/19127?video

[ Articolo e video prelevati da corsera e la repubblica web ]

Un coraggio e una forza difficilmente interpretabili,un uomo,un professore eccezionale,nel riuscire a trasmettere positività e l’inno alla vita nelle sue condizioni,la sua famiglia in primo luogo accuserà la mancanza,insieme ai suoi studenti,personaggi del genere,così speciali,dovrebbero campare fino a cent’anni.

Capita spesso che siano i migliori ad andarsene prima.

Il suo spazio-blog

http://download.srv.cs.cmu.edu/~pausch/

Randy Pausch,la scomparsa e l’inno alla vita nella sua ultima lezioneultima modifica: 2008-07-25T21:53:00+02:00da iserentha
Reposta per primo quest’articolo

9 pensieri su “Randy Pausch,la scomparsa e l’inno alla vita nella sua ultima lezione

  1. Straordinaria la sua forza e speciale il suo modo di affrontare una straziante realtà…ma posso dire che non è un fatto unico. Purtroppo e per fortuna ho conoscuto alcune persone che conducevano unavita normale e addirittura in certi casi molto speciale, pur essendo affetti da leucemie e tumori che poco lasciavano alla speranza. Ora sono andati via e le loro opere restano a ricordarli, la loro forza malgrado tutto testimonia la grandezza di queste persone.

    Sul tuo consiglio, ti ringrazio…ma non ho capito come fare. Devo entrare nel sito del contatore per trovare la funzionalità di cui parli? Sarebbe molto interessante vedere la provenienza dei miei visitatori 🙂 appena scopro come fare lo installo;

    grazie 1000, buon sabato ivo

  2. Sicuramente non è l’unico personaggio che ha saputo dare un messaggio all’umanità così importante,l’unica differenza è la diffusione mediatica mediante la rete,l’amplificazione come possiamo notare è l’aspetto esclusivo.

    Registrati su Vivistats,inserisci una password per consultare solo tu,in questo modo potrai osservare perlomeno lo stato da cui proviene il click e la parola chiave se dovesse risultare una ricerca google,è sufficiente cliccare sul mio spazio in fondo a destra,l’icona vivistats,così potrai registare il tuo blog,inserisci la prima stringa delle tre che compariranno,su alice blog è l’unica funzionante.

    Buona visione dei tuoi click!!!

    e buona domenica,Ivo

Lascia un commento