Luca Barbareschi e YouTube indigesto,non dimenticando Dante De Angelis

Corre, corre la locomotiva …

barbareshi.jpg
Clicca l’immagine

Dante De Angelis, ferroviere, è stato licenziato per aver espresso la sua opinione sugli incidenti ai treni Eurostar. Due si sono spezzati in pochi giorni, il 14 e il 22 luglio, a Milano. Per mancanza di manutenzione e per usura secondo De Angelis, per errore di manovra da parte del personale secondo Trenitalia.

Dante è un Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS). Era già stato licenziato nel 2006 per ver sottolineato l’insicurezza dei treni e reintegrato dopo sette mesi passati senza stipendio. Il giorno di Ferragosto è stato allontanato dal posto di lavoro, senza aver ricevuto neppure una lettera di licenziamento. Un trattamento che non si riserva neppure ai cani rabbiosi. Giancarlo Cimoli e Elio Catania che hanno contribuito all’attuale situazione delle Ferrovie dello Stato sono stati allontanati con milioni di euro di buonuscita (Perché cari politici? Perché?). Dante con un calcio nel culo.

La rivista storica dei macchinisti “Ancora In Marcia!” ha scritto: ”Il licenziamento di De Angelis assume i contorni di una sorta di rivalsa da parte dei massimi dirigenti FS sottoposti a procedimenti penali proprio a seguito delle denunce dei RLS”. La Segreteria Generale del SAP, il Sindacato Autonomo di Polizia, con numerosi iscritti tra gli agenti della Polizia Ferroviaria è dello stesso parere: “Anche a nome degli oltre 5.000 operatori della Polizia Ferroviaria che ogni giorno sono in servizio sui treni e nelle stazioni per garantire la sicurezza ai cittadini che viaggiano, esprimiamo solidarietà piena al macchinista e RLS Dante De Angelis che ha denunciato i problemi legati alla rottura degli Eurostar e alla manutenzione. I problemi legati alla sicurezza dei convogli e alla manutenzione sono noti anche agli operatori della Polizia di Stato che i treni li frequentano per servizio e del resto alcune inchieste, portate avanti da autorevoli giornali, confermano che problemi esistono. Anche la magistratura, a quel che ci risulta, sta indagando su alcuni recenti incidenti”.

Intanto, mentre Dante viene licenziato, un altro treno, il terzo in un mese si è spezzato in due. Un merci in una galleria vicino a Salerno. Quindici rappresentanti RLS hanno denunciato il fatto. Si aspetta anche il loro licenziamento da parte dell’ex sindacalista burro e cacao Mauro Moretti, oggi amministratore delegato di FS.

De Angelis non può essere licenziato per aver messo in dubbio la sicurezza degli Eurostar, fa il suo mestiere. Il blog sosterrà il reintegro immediato di Dante in Trenitalia, i passeggeri hanno bisogno di gente come lui, che pensa alla loro incolumità e non alla poltrona. Il blog, inoltre, si occuperà dei treni ad alta velocità e dei procedimenti penali contro i vertici delle Fs.

“Ma intanto corre, corre, corre la locomotiva…”

Postato da Beppe Grillo il 17.08.08

da http://www.beppegrillo.it/2008/08/_clicca_limmagi_1.html

Il mio commento

Le dichiarazioni di Barbareschi sono un suo parere personale,fa parte dell’attuale coalizione governativa,difficile capire dove sia il confine tra libera interpretazione e affermazioni dettate da interessi pelosi.
Detto ciò il sunto delle otto dichiarazioni contro YouTube,internet,sono un arretramento ideologico verso una realtà ormai acquisita,tentare di limitare la rete,oscurarla,censurarla,farebbe assai comodo ai giganti mediatici,i diritti d’autore sono un particolare insignificante,si potrebbe affermare il contrario,tutta pubblicità verso le realtà inserite in rete,visto e considerato che il logo del filmato non viene a mancare,esse sono inserite ad hoc per segnalare e far riflettere su qualsiasi tema,seppur leggero.
Il disinteresse di una buona percentuale di giovani verso la lettura,non è cominciata dalla rete,sono stati educati così fin da piccoli con i programmi televisivi, tesi nel far diventare un futuro aggressivo consumatore.

Mi ricordo d’una trasmissione televisiva condotta dal Barbareschi alcuni anni fa,ovvero c’eravamo tanto amati,la sagra della finzione all’insegna dello sputtanamento familiare,se da quel pulpito arrivano le accuse,stiamo freschi,meglio continui come attore,si concentri in quel settore più congeniale,altrimenti se esce da quell’orizzonte,riesce a fare discretamente danni.

ivo serentha, torino Commentatore certificato 17.08.08 21:29 |

A riguardo del povero lavoratore Dante De Angelis,la mia personale solidarietà,siano intentate le vie legali per ottenere giustizia,del resto ci è abituato,chi denuncia schiettamente i pericoli per gli ignari viaggiatori in questo caso,ne paga le conseguenze.

Il vecchio detto cinese,punirne uno per educarne 100,è sempre crudamente attuale.

Detto da loro poi…

Luca Barbareschi e YouTube indigesto,non dimenticando Dante De Angelisultima modifica: 2008-08-18T00:10:00+02:00da iserentha
Reposta per primo quest’articolo

7 pensieri su “Luca Barbareschi e YouTube indigesto,non dimenticando Dante De Angelis

  1. Silvyn,il lavoro nobilita l’uomo e diffusamente la donna da qualche decennio,l’uffi… è integralmente condivisibile,che sia un lunedì sopportabile,stasera avrai motivo di riflettere.

    Grazie per la first visita!!!

    Ciao,Ivo

    Franca,il personaggio in questione è notevolmente egocentrico,sono comportamenti tipici di chi tende a diventare tuttologo,con risultati che lasciano il tempo che trovano,su Dante De Angelis e la sua coerenza,è abituato a lottare contro chi tende ad affermare,va sempre tutto bene,madama la marchesa….

    Buon pomeriggio,Ivo

  2. Talamasca,meglio glissare sull’attuale momento del mio ambito familiare,per la cosiddetta privacy e per non tediarti,passerà,mi auguro al contrario siano per te giorni felici e spensierati,nel caso non fosse tutto oro quello che luccica,la filosofia potrebbe soccorrerti,hai davanti a te un discreto avvenire,questioni anagrafiche.

    Ti saluto anch’io col ciauz,simpaticissima.

    Ivo

Lascia un commento