Pegah Emambakhsh, se non la proteggono in Uk, asilo in Italia.

Pegah, asilo politico subito!
  lunedì 27 agosto 2007  – 08:36:54, in Diritti civili,

Questa ragazza è Pegah Emambakhsh, la ragazza iraniana alla quale il governo britannico di sinistra NON ha concesso l’asilo politico (secondo i parrucconi le preferenze sessuali non sarebbero dimostrabili) e che se fosse rimpatriata sarebbe giustiziata, perché secondo il governo del suo paese le sue preferenze sessuali non solo sono dimostrabili, ma meritano la morte.

Se la Gran Bretagna (ma non è lo stesso paese entusiasta di esportare la democrazia, a patto che sia in punta di cannone?) dovesse confermare la non concessione dell’asilo politico (diventato in questi anni un’eccezione per la quale l’asilando è sottoposto a processi inquisitori), appoggiamo e sosteniamo il governo italiano, la ministra per le pari opportunità Barbara Pollastrini perché sia l’Italia a concedere asilo a Pegah.

Spero che la protesta di oggi a Roma, davanti all’ambasciata britannica possa aiutare a sensibilizzare la situazione della povera donna in Uk, altrimenti che si avviino le procedure per l’asilo politico-umanitario nel nostro paese, oltre la ministro B.Pollastrini anche Mastella pare che si stia interessando, finalmente ne combina una giusta, forse…..
Ripubblico la petizione e sottoscrizione per la donna Iraniana su articolo 21.

ARTICOLO21 ADERISCE ALLA GIORNATA MONDIALE CONTRO IL BOIA
L’Italia faccia di più per promuovere la cultura dei diritti umani nel mondo
di Federico Orlando e Giuseppe Giulietti
Lunedì dovremo essere tutti davanti all’ambasciata britannica a protestare contro l’assurdo balbettio di itsituzioni giudiziarie e governative di quel grande paese sulla questione di Pegah Emambakhsh, l’iraniana accusata di lesbismo e respinta dal Regno Unito, a cui ha chiesto asilo politico per sottrarsi alla probabilissima condanna a morte.
Quando dico “tutti”, penso non solo agli associati di Articolo21, ma ai colleghi ai cittadini che con noi condividono la lotta per le libertà umane, contro la santa alleanza di boia religiosi e parrucconi conservatori.

 

Per sottoscrivere e per salvaguardare la vita della donna iraniana.

http://www.articolo21.info/index.php

Grazie per la sensibilita’.

Pegah Emambakhsh, se non la proteggono in Uk, asilo in Italia.ultima modifica: 2007-08-27T14:24:30+02:00da iserentha
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento