Cellule staminali, dagli U.K segni di speranza.

Staminali, Londra dice sì agli embrioni ibridi

Cristiana Pulcinelli

 un ricercatore con provette

Gli scienziati inglesi potranno creare embrioni ibridi per ottenere cellule staminali. La decisione è stata presa dall´Autorità britannica che si occupa di fertilizzazione umana ed embriologia. Quello che si potrà fare è inserire Dna umano all´interno di un uovo animale svuotato. Il risultato sarà un ibrido citoplastico che risulterà essere al 99,9% umano e solo allo 0,1 % animale. L´embrione dovrà essere distrutto dopo 14 giorni. Questo permetterà di ovviare alla mancanza di ovuli per la ricerca sulle staminali embrionali.

Il parere dell´Autorità è stato richiesto da due team di ricercatori inglesi che vorrebbero provare a creare cellule staminali embrionali con questo metodo. Un metodo simile peraltro è stato già utilizzato da ricercatori in Cina, Stati Uniti e Canada. L´autorità ha preso la decisione dopo aver svolto delle consultazioni tra i cittadini inglesi. Sono stati fatti sondaggi tra oltre 2000 persone e si è visto che la maggioranza approvava la possibilità di portare avanti questi esperimenti nel caso in cui fosse data una ragione valida. La ragione sostenuta dagli scienziati è che c´è bisogno di un gran numero di staminali embrionali per sperimentare la loro utilità nella cura delle malattie degenerative come il Parkinson o l´Alzheimer e che senza gli ovuli all´interno dei quali far sviluppare queste cellule difficilmente si otterranno i numeri richiesti.

L´autorità, comunque, ha rimandato il giudizio su altre forme di ibridi, ad esempio gli ibridi veri e propri creati dalla fusione di sperma umano e uovo animale o le cosiddette chimere umane, ottenute attraverso l´inserimento di cellule umane in embrioni animali. Al momento, infatti, nessuno scienziato stia prendendo in esame l´ipotesi di utilizzare questi ibridi.

Da l’unita’ web
Decisione contestata in modo acerrimo dalla santa sede, ritengo invece che se regolata e controllata, questa ricerca possa dare delle possibilita’ in piu’ a chi soffre gia’ di mali devastanti e soprattutto per chi un domani si ammalera’.
Non dovra’ avere delle derive, il mescolamento cellulare uomo,animale dovra’ essere per pochi giorni, da questo connubbio ci sono speranze di creare delle staminali per curare in modo concreto gli ammalati.
Sclerosi multipla,a placche, alzailmer e moltissime malattie cellulari e nervose avranno modo d’essere sconfitte.
Chi per credo religioso non vorra’ essere curato con questi metodi,ampia liberta’ di decisione, ma non e’ ammissibile che le preclusioni d’ordine clericale, debba rinunciare tutta l’umanita’.
Cellule staminali, dagli U.K segni di speranza.ultima modifica: 2007-09-06T21:20:00+02:00da iserentha
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento