Alitalia, dal 2008 inevitabile la svolta.

ALITALIA: SOCIETA’ INVIA A SINDACATI LETTERA PER DISDETTA CONTRATTI LAVORO

IN SCADENZA IL PROSSIMO 31 DICEMBRE

 

Roma, 25 set. – (Adnkronos) – Alitalia ha inviato a tutte le sigle sindacali presenti in azienda una lettera con cui si preannuncia la disdetta del contratto di lavoro per tutte le categorie, piloti, assistenti di volo e personale di terra, in scadenza il prossimo del 31 dicembre. Lo si apprende da fonti sindacali.
Da adnkronos web
Dalla voce rappresentativa dei lavoratori, con le nuove ristrutturazioni di questi anni, il costo del lavoro dei dipendenti incide per il 15 %, in linea con altre realta’ di concorrenza, purtroppo la situazione si e’ delineata cosi’ negativamente, con enormi passivi di bilancio per la perdita di fette consistente di mercato, soprattutto sulle linee intercontinentali.
In questi anni la posizione piu’ scandalosa e’ stata quella di far iniziare il lavoro ai piloti e personale di bordo gia’ da Roma per recarsi a Milano, non si e’ mai organizzata una sede effettiva al nord, i costi del via,vai anche per chi soggiornava a spese societarie e dei contribuenti, negli hotel dal ritorno di voli internazionali, e’ vergognoso.
Il dibattito piu’ recente e’ puntato sulla permanenza a Malpensa o il ripiego logistico a Fiumicino, in questo momento contingente, con le difficolta’ economiche palesi, forse l’unica via possibile e’ la concentrazione della flotta a Roma, con l’ultima novita’ della disdetta del contratto di lavoro, s’intravede la possibilita’ di accordarsi con un forte partner,che abbia molte linee aeree intercontinentali, la mano libera sullo sfoltimento del personale sembra quasi una certezza, altrimenti esiste solo una via, il fallimento che pagheremo tutti noi e che in questi anni abbiamo gia’ pagato con il perenne dissesto societario.
Il 2008 parrebbe l’anno decisivo della svolta, quasi inevitabile.

Alitalia, dal 2008 inevitabile la svolta.ultima modifica: 2007-09-27T21:57:50+02:00da iserentha
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento