Anno zero, Santoro dopo gli attacchi le sue difese.

Il conduttore Rai audito in Commissione di Vigilanza dopo le polemiche
sulla trasmissione Annozero dedicata ai giudici ospiti Forleo e De Magistris

Santoro al premier Prodi: “E’ un maleducato”
In Vigilanza: “Fazioso per conto del pubblico”

Il Cda Rai condivide la linea scelta da Cappon: con il giornalista chiarimenti ma non sanzioni
Il giornalista difende Travaglio: “E’ la nostra forza. Dobbiamo trovare il modo di garantire la replica”

<B>Santoro al premier Prodi: "E' un maleducato"<br>In Vigilanza: "Fazioso per conto del pubblico"</B><br>

Michele Santoro di fianco a Landolfi durante l’audizione in Commissione vigilanza

ROMA Ne ha per tutti: per il premier Prodi a cui dà del “maleducato”; e per Mario Landolfi (An), il presidente della Vigilanza Rai a cui replica: “Fazioso io? Sì, per conto dei miei spettatori”. Michele Santoro è un fiume in piena durante l’audizione davanti alla Vigilanza. E’ passata una settimana dalla puntata di Annozero dedicata alla giustizia in Calabria e nel sud Italia in cui il gip di Milano Valentina Forleo (intercettazioni telefoniche Unipol) e il pm di Catanzaro De Magistris hanno attaccato frontalmente il ministro della Giustizia Clemente Mastella che ne ha chiesto il trasferimento d’urgenza. Una puntata da cui, tra le altre cose, sono derivati altri guai per la maggioranza. Mastella denuncia di essere lasciato solo e di sentirsi accerchiato, “se non vi sto più bene in questa maggioranza – dice agli alleati – lo dite e ci salutiamo. Non si fa in questo modo”.

Audizione – Santoro se l’è presa prima con il premier Romano Prodi che in questi giorni, commentando la puntata, aveva detto: “Credo che la trasmissione non abbia avuto quelle doti di concretezza e serenità che deve avere una trasmissione che riguarda i problemi della giustizia”. Per il resto “nessuno ha mai pensato a limitare e a restringere la libertà di una trasmissione, anzi ben vengano anche le osservazioni e le critiche”. Prodi, però, ha giudicato “sulla base dei resoconti letti”. Non ha visto cioè la trasmissione.

Santoro non ci sta e di fronte alla Vigilanza ha definito quella del premier “una grave forma di maleducazione” anche “non si polemizzare con trasmissioni che non si sono viste”. Soprattutto quando, aggiunge, “si tenta di delegittimare dicendo è un giornalista, un cattivo giornalista: questi sono giudizi che tutt’ al più può esprimere il mio ordine professionale, certamente non può essere il Presidente del consiglio”.


La replica a Landolfi – Poi la rispostina a Landolfi che lo accusa di essere fazioso. ”Fazioso io? Sì e per conto del mio pubblico. Sicuramente non per conto terzi”. Quello che dice Landolfi, ha precisato Santoro “me la prendo come una medaglia anche se questa definizione la attribuisco esclusivamente alla vostra cultura. L’etichetta di fazioso infatti io la respingo al mittente. E’ assolutamente in contrasto con la mia storia che vede polemiche con l’intero arco politico a 360 gradi. Qual è la mia fazione? Non esiste. Ora sono più attaccato sul fronte del governo anche se – ha concluso – non mi meraviglierei se Berlusconi riprendesse ad attaccarmi”.

“Dovete sopportarmi ancora per poco” – Santoro ha annunciato che a fine stagione Annozero chiuderà. Non sembra una scelta polemica: “Ho voglia di provare formati televisivi diversi. Se l’editore sarà d’accordo, dovrete sopportarmi ancora solo per poche puntate”.

La difesa di Travaglio – Le “lettere” di Marco Travaglio – divertissment letterario in cui il giornalista manda attacca, critica, manda messaggi facendo finta di essere altri – non si toccano. “Travaglio non si tocca, è la forza della trasmissione” ha detto Santoro. C’è il problema, ha ammesso, “che il modo in cui lui dice le cose deve consentire anche il diritto di rettifica e di replica. Su questo troveremo una soluzione. E’ anche una nostra necessità”.

Nè sanzione nè censure dal Cda Rai – Intanto arriva il via libera del direttore generale e del Cda della Rai. Per il conduttore tivù una strizzatina di orecchie e poco più. Il Consiglio di amministrazione della Rai alla fine ha condiviso le scelte del dg Claudio Cappon che non ha deciso sanzioni o richiami formali nei confronti di Santoro e ha scelto, invece, di confrontarsi più volte con il giornalista sul programma.

“Il Consiglio di amministrazione – si legge in una nota – condivide e apprezza queste iniziative, e si attende che il dottor Santoro tenga nella dovuta considerazione anche le indicazioni fra quelle trasmessegli dal direttore generale che non hanno avuto ancora positivo riscontro”. Il consigliere Sandro Curzi, a fine riunione del cda, difende a spada tratta Santoro e chiede”più rispetto per l’autonomia dei giornalisti”.

Da la repubblica web

Posso anch’io consigliare piu’ contradditorio a Michele nelle sue trasmissioni,vale anche per gli interessanti ragionamenti di Marco Travaglio e se non si presentano ad interloquire,dichiarare l’invito e l’eventuale assenza,in questo modo finiranno queste accuse di faziosita’.

La ragione scatenante di queste polemiche sono le inchieste e i temi presenti ogni settimana dall’anno scorso, il giornalismo verita’ e’ scomodo, portare alla ribalta fatti, notizie non controllate dai poteri politici innesca questa difesa-attacco verso il giornalista, diversamente se si pettinano le bambole come per esempio da Vespa, allora le polemiche partitocratiche non esistono.

Un appunto a parte su Prodi che critica la puntata televisiva, magari per la cronaca personalizzata di Sirchia o qualcun’altro, costui e’ come assediato a fort Knox, qualsiasi dichiarazione che serva nel collante della coalizione lui la sposa,

Gli ex democristiani alla Mastella sono cosi’, per la poltroncina e le consulenze faraoniche dei ministeri di questi signori sono disposti a tutto.

Per non apparire che voglia le elezioni per cambiare schieramento,cioe’ il salto da bellachioma, giudico questa possibilita’come cadere dalla padella alla brace, comunque vada fara’ schifo, dipende solo dal livello della puzza.

Anno zero, Santoro dopo gli attacchi le sue difese.ultima modifica: 2007-10-10T21:05:26+02:00da iserentha
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento