Primarie PD, unico dato positivo l’affluenza.

Pd, oltre tre milioni di voti Proiezioni: Veltroni al 74%

22:39  SPECIALE PDPrimi dati: Bindi 14,1%, Letta 11,2%, Adinolfi 0,1%, Gawronski 0,1».Code anche dopo le 20, molti seggi sono rimasti aperti oltre l’orario previsto per esaurirle. In alcuni seggi finite le schede, si sono fatte fotocopie.

Da corsera web

Come titolato e’ personalmente l’unico dato positivo di questa elezione volontaria e spontanea di chi dovra’ condurre la nuova forza politica del molto centro, con sfumature a sinistra.

Fa piacere enormemente che girino i maroni da altre parti, che minimizzino la votazione e affermino che i dati siano gonfiati, per loro non e’ possibile sia coalizzarsi in unica forza e men che mai fare delle primarie per la scelta del leader, avranno il supermediatico ancora per molti anni e succedera’ qualcuno/a unto/a sempre dallo stesso, una forma innovativa di pseudo-monarchia. 

Per il resto il neo partito PD, sara’ un mix di forze di centro o diventate tali, assolutamente a stretto collegamento con poteri confindustriali,sindacali e dulcis in fundo ecclesiastici, con l’intento di assorbire i democratici-cristiani di Casini, non piu’ vecchia DC o pentapartito di triste ricordo, ma il risultato e’ molto simile.

L’alternativa piu’ consistente e’ il partito aziendale, potenza mediatica da un ventennio……

Padella o brace sono i sinonimi che mi risultano piu’ appropriati.

Primarie PD, unico dato positivo l’affluenza.ultima modifica: 2007-10-14T23:03:54+02:00da iserentha
Reposta per primo quest’articolo

6 pensieri su “Primarie PD, unico dato positivo l’affluenza.

  1. Sicuramente se avessi potuto giocarmi alla SNAI chi vinceva queste elezioni avrei vinto. Sarebbe stato meglio se i candidati oltre agli ottimi Bindi e Letta ci fossero stati Rutelli, Fassino, Amato, Bersani, D’Alema, comunque non penso sia questa la soluzione per l’Italia. Ciao Guido.

  2. Ciao Guido,

    Le vicissitudini italiane permarranno con o senza Veltroni, direi che tocca avere determinate ” qualita’ ” per emergere nel nostro paese, sicuramente non essere dipendenti, avere la partita iva, eludere ed evadere le tasse e cosi via.

    In una unica definizione, aver costantemente le mani in pasta.

    Buona serata, ivo.

  3. E’ vero emergere nel nostro paese non è facile e le mani in pasta credo siano molto utili, ma sono troppo giovane per pensare sia questo l’unico modo. Per quanto riguarda la DC è un discorso diverso non sono nostalgico di quel partito per quello che ha fatto o per il modo di far politica di quei tempi, il problema è che ci sono milioni d’italiani che voterebbero e che vorrebbero un partito che si ispira agli ideali cattolici e di centro (terzo polo), non capisco perchè questo dia fastidio.Mi spiego meglio perchè insistere sulla divisione bipolare e sulla strada verso il bipartitismo quando tutte i segnali non sono in questa direzione?. Sullo sbarramento sono d’accordo, ma limiterei al 4%. Ciao Guido.

  4. Vedi Guido con tutto rispetto, lo sono sempre a meno che non abbia a che fare con estremisti deliranti, tu vedresti di buon occhio un terzo polo d’orientamento cattolico, a parer mio sono gia’ esistenti in entrambi gli schieramenti, sono voci del coro, devono mediare con le forze laiche, personalmente rispetto ogni religione, pero’ per esempio l’ingerenza della chiesa cattolica nel nostro paese,essendo diffusamente laico l’ho sempre poco digerito, per molti aspetti, le unioni di fatto, il testamento biologico, la fecondazione assistita, la regolamentazione della prostituzione, intesa nel panorama delle schiave extracomunitarie, staminali e quant’altro.

    Credimi in Europa, quella evoluta, questi temi sono per la maggior parte, vita di tutti i giorni.

    Un saluto, ivo.

  5. Sono convinto che esiste un’ingerenza cattolica tutt’ora in Italia, ma meno forte che un tempo. Sì ci sono temi che non si trattano e non si affrontano per questo motivo, ma è anche vero che quest’ingerenza dovrebbe essere un freno etico per certe questioni. Quello che a livello politico vorrei è un terzo polo: perchè è di questo che il sistema italiano necessita, perchè l’UDC e Margherita (fino a poco tempo fa) sono costrette a convivere con partiti lontani da loro a causa di Tangentopoli (spiego riunire questi partiti rappresenterebbe all’opinione pubblica il ritorno dei “ladri” e non sarebbe così), perchè smettano di esistere partitini come DC, Nuova DC, Udeur, ecc, perchè se la forza socialista è rappresentata e quella liberale anche non vedo perchè non possa esserlo anche quella cattolica. Ciao Guido.

  6. Come gia’ scritto stanno per costruire un grande centro con annessione dell’udc, alle prossime elezioni se non saranno dietro l’angolo, o questo progetto o il ritorno di bellachioma versione numero tre.

    Un terzo polo non saprei chi potrebbe organizzarlo.

    Visto che le ali estreme certamente non sono unificabili e quindi emarginate a se stesse.

    Ciao, ivo.

Lascia un commento