Evasione fiscale,mancato rilascio di scontrini,il panorama a riguardo

Il 70% degli esercizi visitati dal fisco sorpreso a non emettere ricevute
Colpevoli soprattutto negozi di abbigliamento, bar e pizzerie. Maglia nera alla Campania
Scontrini, 7 su 10 “dimenticano”
E la Finanza chiude mille negozi

<B>Scontrini, 7 su 10 "dimenticano"<br>E la Finanza chiude mille negozi</B> 

ROMA – La maglia nera va alla Campania: su dieci negozi controllati, otto sono stati pizzicati dalla Finanza tre volte consecutive a non emettere lo scontrino fiscale. Fanno un po’ meglio gli umbri dove gli irregolari sono appena sotto la metà degli esercizi controllati, ma la percentuale resta alta.

In media, nell’anno appena concluso, sette esercizi su dieci visitati dal fisco sono stati sorpresi a non emettere scontrino fiscale. Sulla vetta della non onorevole classifica ci sono negozi di abbigliamento, bar, ristoranti, pizzerie e panettieri. Con un pizzico di ironia, gli ispettori del fisco sostengono che le loro visite fanno bene ai negozianti: “Pensate che nei giorni successivi ai controlli, gli incassi aumentano improvvisamente del 20% rispetto ai quindici giorni precedenti alle verifiche”.

Agenzia delle Entrate e Guardia di Finanza “dal novembre del 2006 alla fine del 2007 – scrivono in una nota congiunta – hanno effettuato più di 180mila controlli su tutto il territorio nazionale, riscontrando violazioni alla normativa nel 69% dei casi”.

L’Umbria sembra essere la regione più ligia al rispetto delle norme sull’emissione di scontrini e di ricevute fiscali: “Su 2.340 controlli – scrive l’Agenzia dlele Enetrate – sono risultati non in regola appena il 45 per cento dei visitati”. Ben diversa la situazione in Campania dove addirittura l’84% dei controlli ha evidenziato una violazione dell’obbligo.

Gli esercizi chiusi nel 2007 per non aver emesso lo scontrino almeno tre volte, sono stati 1.017. La regione che ha visto più serrande abbassate è stata la Sicilia: 123 provvedimenti di sospensione. Seguono il Veneto con 117 chiusure ordinate dopo tre verbali, e il Lazio con 90. La Valle d’Aosta, invece, si è dimostrata tra le regioni più virtuose, o quantomeno tra quelle dove l’attività di controllo ha sortito migliori risultati in tema di deterrenza: un solo provvedimento di chiusura su 276 violazioni accertate.

Da la repubblica web

Per la serie se possiamo fottere lo facciamo di gusto, almeno per questa categoria i 24mila voti di differenza d’un paio d’anni fa sono stati una vera e propria iattura,i ritrosi allo scontrino fiscale possono fare una macumba in onore del rospetto sfascia coalizione, se dopo aver minacciato ripetutamente la fine governativa espleterà la formalità ,sono già pronti i calici per brindare con il ritorno di re mida…. sicuramente le cosucce su questo fronte andranno nuovamente al loro posto, cioè i controlli della finanza cesseranno, potranno nuovamente riposarsi o dedicarsi non so a che altro.

Evasione fiscale,mancato rilascio di scontrini,il panorama a riguardoultima modifica: 2008-01-12T19:40:00+01:00da iserentha
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Evasione fiscale,mancato rilascio di scontrini,il panorama a riguardo

  1. Purtroppo quello che fà girare le scatole (cerchiamo di essere educati) è che questi EVASORI, perchè sono tali, sono i primi a lamentarsi che non ci sono soldi, che la PA fà schifo, che il Governo non sà gestire i soldi che percepiscono e bla bla bla!!

    Porca miseria, le tasse devono essere pagate, e chi non emette scontrini, non le paga, o le paga in misura ridotta rispetto alle reali capacità contributiva! Non si può pretendere di non pagare le tasse e di avere tutto perfetto! Se tutti pagassero le tasse, come le persone corrette (oneste), a questo punto avremmo tutto quello che vorremmo: mezzi pubblici puliti e in orario, infrastrutture efficenti e altre migliaia di cose delle quale “ci” lamentiamo! Che poi coloro che evadono, se la sbeffeggiano alle spalle di coloro che le pagano, ma queste persone, cosa pensano?! di essere più furbi perchè gli altri pagano anche per loro?! che gli altri sono stupidi perchè pagano?!

    Finche ci sarà un solo evasore, NON POTREMMO MAI GIUDICARE L’OPERA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE!

    No soldi, no party!

  2. Ciao Fabri,

    Non posso che condividere il tuo commento, tenendo presente la potenzialità di questo fenomeno,cioè la diffusa mentalità all’evasione fiscale, alla costruzione edile illegale, ad aver abituato ai condoni fiscali questi “fenomeni”.

    Un esempio per tutti, dalle statistiche guadagna più un insegnante scolastico che un gioielliere, un esempio che farebbe ridere chiunque al mondo ma da queste parti è assolutamente normale.

    Buon inizio settimana,Ivo

Lascia un commento