Dallo spazio di Massimo Gramellini,l’apoteosi logorroica

Ristorante Italia

 

In principio era la poltrona. Ora è il tavolo. Il ministro Antonio Di Pietro invoca un tavolo urgente sulla Tav. Il sottosegretario Enrico Letta conferma che la prossima settimana si terrà il tavolo «Milano» sulla Malpensa. La Confindustria Abruzzo reclama la costituzione di un tavolo tecnico-politico per affrontare la questione dei rifiuti. La Consulta del Sistema dell’Audiovisivo, radunatasi intorno a un tavolo, richiede un tavolo permanente di consultazione. Il tavolo sul prezzo del latte in Piemonte è stato riconvocato per il 7 febbraio prossimo. La Regione Sicilia annuncia un tavolo con i rappresentanti delle forze sociali. Il presidente dell’Ordine degli avvocati di Roma ha un sogno: «Se magistrati, cancellieri e avvocati si mettessero allo stesso tavolo, riuscirebbero a scuotere i politici» (sempre che quelli non siano già aggrappati a qualche altro tavolo). L’Autorità garante delle Comunicazioni convocherà prossimamente gli operatori televisivi intorno a un tavolo di confronto.

Questi alcuni dei tavoli prenotati al ristorante Italia, per le otto di ieri sera. E’ altamente democratico che le persone si parlino, e che lo facciano in un ambiente conviviale, sorseggiando acqua da bicchierini di plastica e addentando tramezzini sopravvissuti alle guerre puniche. Poiché però questi tavoli si ripetono da anni senza partorire mai nulla, se non altri tavoli, propongo che ai prossimi tavoli si tolgano per lo meno le sedie. In piedi si ragiona meglio. E si decide più in fretta.

Il mio commento

In effetti se questo paese progredisse a parole,molto probabilmente saremmo all’avanguardia su tutti i fronti, la realtà è ben diversa,non mi pare che il dopo Prodi porterà i necessari benefici e come potrebbe,l’inversione di questo trend sarebbe utopicamente difficilissimo anche per un’intera legislatura governata da alieni,prenderebbero atto che è un paese paralizzato dai soliti interessi da piccolo orticello con qualche grande proprietario terriero!!!

Auguri ma solo di circostanza.

Dallo spazio di Massimo Gramellini,l’apoteosi logorroicaultima modifica: 2008-02-03T20:10:33+01:00da iserentha
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Dallo spazio di Massimo Gramellini,l’apoteosi logorroica

Lascia un commento