Dal blog di Piero Ricca,prove tecniche di grande centro

Uomini del fare

Febbraio 9, 2008 on 8:42 pm | In Politica |


Sergio Chiamparino

Bacia la mano che non puoi tagliare. Dovrebbe essere questo lo slogan del Partito Democratico. In casa Veltroni il Corruttore è stimato, ammirato, considerato invincibile e segretamente invidiato. Gli si danno buoni consigli, lo si aiuta nei momenti difficili, si coltiva il sogno di governare con lui. Sono mie illazioni? No, lo dicono loro.

Ieri sul Corriere della Sera (nella stessa pagina in cui veniva pubblicato il lungo elenco di parlamentari democratici che a norma di statuto non potrebbero essere ricandidati, tra i quali Fassino e consorte. “Provocatore” pure Paolo Mieli?), il braccio destro di Walter Veltroni, Goffredo Bettini, propone al padrone d’Italia di andare ad elezioni da solo, per il bene della democrazia e per il suo stesso futuro politico. “Sarebbe una cosa meravigliosa”, sogna Bettini, “una specie di rivoluzione democratica” Il problema non è lo strapotere abusivo dell’avversario, ma il fatto che “nel corso degli anni (Berlusconi) è apparso sempre più un Gulliver crocifisso a terra dai vari nanetti che lo assalgono. Se si dovesse sottrarre a una lotta ad armi pari signficherebbe che si è ormai completamente omologato alla politichetta di sempre, senza ambizioni e con la sola voglia di conservare il potere. Voglia illusoria perché su questa strada Berlusconi non ha futuro”.

Sergio Chiamparino si spinge oltre, la mano non solo la bacia ma la lecca pure. Espletata la pratica elettorale, si vede già al governo con Cuffaro e Dell’Utri. Sentite cosa dice all’Espresso: “Dopo le elezioni Veltroni deve proporre un governo di ricostruzione con Forza Italia: non solo per fare le riforme istituzionali, ma anche per gli interventi economici e sociali”. L’idea di fondo è che “l’elettorato non si divide più fra destra e sinistra, ma tra l’antipolitica e la politica del fare. I cittadini chiedono ai politici di mettersi insieme a fare qualcosa di buono”.

Conclusioni? L’idea che mi son fatta è questa. I “democratici” sanno perfettamente di perdere le prossime elezioni, del fatto che la Banda ritorni più arrogante e illegale di prima non gliene importa un fico secco, in cuor loro puntano a restare dentro il nercato politico con un partito governativo di almeno il 30 per cento dei voti, sperando di evitare il cappotto al Senato; A questa condizione – se si comportano bene – potrebbero anche essere reclutati da Berlusconi in un governo di “larghe intese” e languidi baciamano, in nome – ovviamente – dell’interesse generale. Naturalmente spero di sbagliarmi. Voi che ne dite?

Il mio commento

Un’analisi più che probabile,l’appello di oggi del padrone d’Italia è eloquente, dovete votare noi o il pd,sono prove tecniche di grande centro,anzi di proporzioni oceaniche,nei numeri i due colossi politici saranno i condottieri dei prossimi anni e chissà per quanti!!!

Piero, nessuno di noi in cabina elettorale subisce forzature,almeno in buona percentuale,prendiamone atto,contestiamo,polemizziamo questa condizione,non vedo cos’altro fare.

Come saprai qui a Torino, Chiamparino ha un’ottima reputazione, da sondaggi è amatissimo, ha sfruttato alla grande l’effetto olimpiadi e la rivoluzione culturale della città,per cui diamone atto ha contribuito anch’esso,dal grigiore industriale, unica economia fino agli anni 70, s’è trasformata nello splendore d’ex capitale subalpina e italiana,negli aspetti culturali e di recupero del centro storico, se il primo cittadino di questa metropoli rilascia queste dichiarazioni, evidentemente ha fiutato l’aria che tira,spacciano l’unità politica e nazionale per gli evidenti problemi del paese, che sempre loro hanno contribuito a determinarsi,per buona pace dei vari poteri economici,finanziari,ad arrivare alle sedi clericali.

Tutto sotto controllo,l’allarme è stato lanciato e il popolo sovrano risponderà alla grande, aimè e ainoi.

Saluti, con gli occhi sempre ben aperti.

Commento di ivo serentha — 9 Febbraio 2008 #

Dal blog di Piero Ricca,prove tecniche di grande centroultima modifica: 2008-02-09T22:40:22+01:00da iserentha
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Dal blog di Piero Ricca,prove tecniche di grande centro

Lascia un commento