Altra news da saltare di gioia…

Complimenti

Cosa distingue ancora il figlio di un mafioso da un qualsiasi altro figlio di papà? Il giubbotto Moncler, il maglioncino rosa di cachemire, la camicia srotolata fuori dai pantaloni, l’orologione con fibbia colorata: tutti elementi che vanno a comporre il caleidoscopio del classico fighetto da discoteca. Uno di quelli che vediamo scendere dai fuoristrada con aria da padroni del mondo e senza alcun pudore nell’ostentarla. La differenza con la generazione dei padri è sconvolgente. Provenzano e Riina padre si distinguevano anche esteriormente dal resto della società opulenta: indossavano il loro enorme potere sotto l’abito dei poveri, all’ombra di una coppola e di una camminata dimessa. E quando uscivano dal carcere, lo facevano di nascosto e di notte, scomparendo dentro utilitarie anonime.

Riina figlio se n’è andato in Mercedes, sorridendo da divo ai fotoreporter. Come un attore dei Soprano’s, come un ospite del Billionaire. È il manifesto di una nuova mafia perfettamente adeguata alla società che la esprime e la circonda, indistinguibile da essa. Talmente indistinguibile che alcuni magistrati hanno trattato il giovane Riina alla stregua di un qualsiasi altro imputato di lusso: facendoselo sfuggire fra le gambe. Gli stessi magistrati che sprecano tempo a indagare le ballerine e a rilasciare interviste, e che ora hanno concorso con la loro sciatteria a far rimettere in libertà, per decorrenza dei termini di carcerazione, un uomo condannato in appello a otto anni di carcere per reati di mafia. La prova plastica dell’impotenza di questo circo Barnum a cielo aperto che ci ostiniamo per antico affetto a chiamare Stato. Complimenti.

da la stampa, le opinioni di Massimo Gramellini

Oggi a passeggio nella cittadina di Corleone, primo giorno da persona libera nonostante gli 8 anni dati in primo giudizio, ha rilanciato con la volontà di rivolgersi alla corte europea per aver giustizia, motivando il lungo periodo in attesa del secondo giudizio, a parte la figura di m…. a cui siamo abituati,una più,una meno, l’atteggiamento del “giovane rampollo” degno figlio del boss, è la parte meno digeribile, ma del resto i meno tutelati in questo paese sono le persone oneste che vivono del proprio lavoro.

Dopo la stangata dei rifiuti della Campania da parte dell’Europa, tiriamo fuori anche i soldi per Riina junior, perchè lo stato in questo caso siamo noi.

Altra news da saltare di gioia…ultima modifica: 2008-02-29T20:32:02+01:00da iserentha
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Altra news da saltare di gioia…

Lascia un commento