L’auto volante pare realtà,per chi se lo potrà permettere

Tra un anno arriva l’auto volante

“The Transition” sarà in grado di raggiungere i 185 km/h per aria e i 140 a terra. Può portare due persone

Un’immagine grafica del “Transition”

Prima si atterra sulla pista di un aeroporto, poi si passa dal casello di un’autostrada. Senza mai muoversi dallo stesso sedile. Tre scienziati del Mit di Boston hanno progettato un aeroplano ripiegabile al punto di soddisfare i requisiti tecnici per l’omologazione stradale (guarda il video). Si chiama The Transition e viene realizzato dalla società americana Terrafugia. Due posti, 600 chilogrammi di peso massimo al decollo (sarà certificato aeromobile secondo la norma Lsa), 250 kg di carico utile e un motore da 100 CV (il Rotax 912S).

185 km/h IN VOLO, 140 A TERRA – Per aria andrà a 185 km/h, per terra un po’ più lento (140), e avrà strumentazione digitale e airbag per pilota e passeggero. Il mezzo è lungo 5,7 metri, ha un’apertura alare di 8,4 metri ma la larghezza si riduce a “soli” due metri quando le ali vengono richiuse grazie a un sistema elettrico. Diversi dettagli ingegneristici sono ancora da mettere a punto, ma modello in scala ha già effettuali voli per verificare l’aerodinamica. Senza contare i test compiuti nella galleria del vento. Il consumo di carburante in volo (a 4.000 giri al minuto), sarà di circa 18 litri per ora. Difficile calcoalare quello su strada, ma chi comprerà un mezzo del genere probabilmente non farà troppa attenzione a questi dettagli.

PRIMI MODELLI CONSEGNATI NEL 2009 – Il primo esemplare di The Transition – garantisce la società produttrice – sarà presentato entro fine dell’anno, mentre la consegna ai primi clienti avverrà nel 2009. Sul sito di Terrafugia (www.terrafugia.com) è anche possible scaricare un modello virtuale da utilizzare nel simulatore di volo X-plane.

da corsera web

Questa novità me la immaginavo da bambino alla fine degli anni 60, pensavo che l’anno 2000 il traffico delle auto si trasformasse nei nostri cieli, sicuro che la tecnologia o qualche altra diavoleria non permettesse di urtare altri velivoli. ora pare realtà, un ibrido idoneo alla movimentazione terrestre e del cielo, chissà se tra qualche anno  ci saranno problemi di incidenti con questi mezzi.

Preparatevi,per chi se lo potrà permettere d’intraprendere oltre che una nuova avventura,anche una nuova patente, al momento oltre l’auto la mia alternativa rimane questa.

Sempre di transition si tratta…..

L’auto volante pare realtà,per chi se lo potrà permettereultima modifica: 2008-03-19T18:59:36+01:00da iserentha
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “L’auto volante pare realtà,per chi se lo potrà permettere

Lascia un commento