Sicurezza nel lavoro,il decreto da oggi è realtà

Sicurezza lavoro: via libera al decreto

 

La soddifazione di Damiano e Turco:
«Uno dei testi più avanzati d’Europa»
ROMA
È soddisfatto il ministro del Lavoro, Cesare Damiano, per il via libera del Consiglio dei ministri al Dlgs sulla sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, che attua nel complesso il Testo unico. «Sul testo della salute e sicurezza ce l’abbiamo fatta: non era scontato – dice il ministro nel corso di una conferenza stampa a palazzo Chigi – ce l’abbiamo fatta con un lavoro straordinario che anticipa di due mesi la scadenza delega (prevista a fine maggio)».

«È un atto dovuto al Paese – prosegue – su cui abbiamo cercato di costruire più larghe convergenze con le parti sociali e il parlamento. È una misura che si inserisce in un complesso di misure che guardano alla sicurezza. Un testo fra i più avanzati nelle legislazioni europee e anche oltre. Pensiamo di aver ben operato per arrivare bene al traguardo. Anche la collaborazione fra due ministeri (Lavoro e Salute) è una fatto inedito».

«È stato introdotto – spiega Turco – il libretto sul rischio sanitario, è stato rafforzato il rapporto tra luogo di lavoro e Asl, è stata rinvigorita la figura del medico competente, è stata promosso l’attività per la formazione dei datori di lavoro ed è stata introdotta anche la figura del rappresentante della sicurezza nei luoghi di lavoro».

«È stato anche approvato nel Cdm l’atto di indirizzo per l’avvio delle convenzioni sui medici di famiglia, sui pediatri e sugli specialisti ambulatoriali. Così da consentire il rinnovo delle convenzioni, che è importante perchè contiene misure di adeguamento salariale, ma anche perchè lega l’aumento dei salari all’innovazione della medicina territoriale».

[ da la stampa web ]
Considero questo decreto forse il più importante dell’esecutivo uscente, un bel regalo a tutti noi prima di lasciare molto probabilmente il manico alla destra.
Detto ciò mi auguro che dalle intenzioni, la famosa carta canta, diventi pratica nei posti di lavoro, specificatamente nell’industria,nell’edilizia,nei cantieri e in agricoltura, queste sono le categorie più a rischio, controllare e mettere in pratica le nuove normative non sarà facile, considerando la piaga assai diffusa del lavoro sommerso.
In ogni caso soddisfattissimo d’avere delle regole che sono un fiore all’occhiello in Europa.
Sicurezza nel lavoro,il decreto da oggi è realtàultima modifica: 2008-04-01T19:08:42+02:00da iserentha
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Sicurezza nel lavoro,il decreto da oggi è realtà

Lascia un commento