Divagazioni surreali e grottesche nel mondo pallonaro

Urbano Cairo

L’ultima avventura della saga del presidente del Torino calcio, da oggi il nuovo si fa per dire allenatore della squadra è De Biasi, il totalizzatore indica 3 esperienze, nella prima il mister porta la squadra in serie A, a settembre dello stesso anno dopo la preparazione atletica l’editore di giornali lo licenzia poichè indispettito dal gioco poco spettacolare, a dir la verità anche a causa di miseri risultati, porta a Torino un mago della zona,il tal Zaccheroni, talmente spettacolare da navigare in zona retrocessione,bene, ritorna per la seconda volta il salvatore della patria che fa bene il suo lavoro e salva il Toro dalla retrocessione, ma a De Biasi gli viene dato il secondo benservito, sempre l’illustre editore con velleità del piccolo Berlusconi, vede in Novellino la svolta epocale per la seconda esperienza nella serie maggiore, il tarantolato allenatore,nevrotico all’inverosimile colleziona una serie di pareggi con un non gioco imbarazzante e negli ultimi tempi riesce nel fare un filotto di sconfitte preoccupanti,considerando il calendario proibitivo delle ultime giornate e la piazza dei tifosi contestatori, con lo spettro nuovamente della serie cadetta, qual’è l’idea meravigliosa di Urbano l’editore,naturalmente far tornare il solito De Biasi,ora mi domando cos’hanno nell’anticamera del cervello buona parte dei presidenti di calcio italiani, nel podio del ridicolo insieme al già citato, gli eccellenti sono, il rissoso Zamparini del Palermo,con la non meno delirante saga Guidolin,mi pare che sia apparso e scomparso nel condurre la squadra siciliana una cinquina di volte, ma all’altezza della situazione di queste follie esiste anche il presidente del Cagliari,Cellino, non ho da pubblicare le assunzioni e i licenziamenti,ma per chi si voglia documentare di situazioni grottesche ve ne sono anche tra gli isolani.

Ritorno al Toro, tutti quanti almeno i tifosi e i simpatizzanti, debbono dare atto a Cairo d’aver salvato dal fallimento della squadra, causa la sciagurata esperienza targata Cimminelli,ma se continua con queste performance potrebbe entrare nel guinness dell’incompetenza, tendente alla totale incapacità.

L’ultimo pensiero è rivolto ai tifosi di qualsiasi fazione, davvero esser presi in giro da questo calcio,assolutamente finanziario,con giri di potere che s’incrociano stile, la notte dei lunghi coltelli, arbitraggi scandalosi, due pesi e due misure a seconda delle squadre che s’affrontano, violenza dentro e fuori gli stadi, le morti recenti di due tifosi sono conosciute, bene, con questo panorama aver voglia d’andare ancora allo stadio è francamente una visione incomprensibile e dire che nel week end si potrebbero fare molte altre cose nel proprio tempo libero.

L’ultima chicca sempre per i “malati del pallone” è la dichiarazione dell’esimio Dell’Utri, nuovamente parlamentare del Pdl,nonostante la condanna a svariati anni per comportamenti illegali, ovvero, la difesa e la rinnovata stima ad un uomo che ometto di scrivere il suo nome, ma inserisco la sua foto come icona della maionese impazzita del baraccone pallonaro.

Divagazioni surreali e grottesche nel mondo pallonaroultima modifica: 2008-04-16T19:09:33+02:00da iserentha
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento