Vittorio Sgarbi, qualche eurino da pagare come risarcimento

INSULTA MAGISTRATI, SGARBI PAGHERA’ 180 MILA EURO

MILANO – Per aver definito “assassini” tre magistrati milanesi l’ex parlamentare Vittorio Sgarbi, critico d’arte e ora assessore alla Cultura milanese, è stato condannato ad un consistente risarcimento: 180 mila euro più le spese di giudizio. Ad avviare la causa davanti al Tribunale civile di Milano erano stati gli ex pubblici ministeri di ‘Mani pulite’, Pier Camillo Davigo, Francesco Greco e Gherardo Colombo (quest’ultimo ora in pensione) che avevano citato in giudizio l’ex parlamentare per sue dichiarazioni apparse su due quotidiani e nelle quali si accusavano i tre magistrati di aver fatto morire della gente. L’allusione era ad indagati deceduti per suicidio. “Questi magistrati – aveva affermato fra l’altro Sgarbi – vanno arrestati e processati. Sono un’associazione per delinquere con libertà di uccidere”. Il giudice Claudio Marangoni, valutati i fatti, ha riconosciuto a Colombo, Davigo e Greco un risarcimento di 60 mila euro ciascuno, somma che dovrà essere pagata dalla parte convenuta che dovrà far fronte anche alle spese di giudizio calcolate in altri 13.300 euro.

[ da ansa web ]

Altra lungimirante impresa del neo assessore alla cultura del comune di Milano,dalle farse in ogni luogo,mitiche quelle con Cecchi Paone e Alessandra Mussolini, il nevrotico tarantolato si è sbollentito un minimo con la sentenza di un buon numero di eurini da pagare come risarcimento.

Continui così,sono sicuro che la beneficenza ne godrà in altre occasioni.

Vittorio Sgarbi, qualche eurino da pagare come risarcimentoultima modifica: 2008-04-18T19:12:23+02:00da iserentha
Reposta per primo quest’articolo

6 pensieri su “Vittorio Sgarbi, qualche eurino da pagare come risarcimento

  1. che gli zinìgari lavorino è una stupidaggine grande come un condominio, che i rumeni siani una razza di ladri è cosa risaputa, e se sono comunitari lo dobbiamo al cattocomunista prodi (fosse morto suo nonno) quanti ai giovani che non vogliono più fare certi lavori non ne sarei cosi sicuro ivo, se ti guardi attorno ti accorgi che spesso la realtà è diversa, capitolo impoverimento, sapresti dire da cosa è dovuto il l’impoverimento? temo che pochissimi l’abbiano capito, questione lega, ancora una volta si ritiene che chi vota lega sia un rozzo e che il politico leghista sia un troglodita, esempio di come la gente di sinistra sia malata di saccenza, lo ripeto ancora ivo, il politico non capisce che ha che fare con una generazione deideologizzata, quindoi a poco valgono i sofismi e le alte politiche, questo dovrete capirlo, cosa vuoi che interssi alla gente dei tavoli di dibattito, cosa vuoi che interessi alla gente di professionisti tutti qua qua e niente altro buon week end ivo

  2. E’ un errore considerare in un gran calderone zingari,rumeni,etc,etc, ad ognuno di noi i propri convincimenti, toccherebbe tenere presente quanto noi siamo stati un popolo di emigranti e la storia dovrebbe insegnare per non commettere i medesimi errori,chi lavora e rispetta la legge dev’essere tutelato,per chiunque altro tolleranza zero, discorso a parte per il pensionato Prodi,non tocca a me difenderlo,sono distante dalle sue idee, ma nell’Europa unita e allargata ha contribuito anch’esso, ma è stata una politica di tutte le componenti europee.

    Mi sovvengono le dichiarazioni dei lungimiranti leghisti, i quali consideravano l’ingresso nella comunità europea e la moneta unica una iattura, col senno di poi avessimo ancora la liretta,saremmo con un inflazione da annessione al continente africano.

    Non solo per questi motivi, mi convincono per niente, ma raccolgono un successo di proporzioni storiche,tutto ciò è assolutamente democratico.vedremo se lavoreranno bene nei prossimi anni.

    Buona domenica,Ivo

Lascia un commento