Vicenza, quando la sinistra si presenta unita

La vittoria più significativa è quella di Vicenza: il nuovo sindaco, con il 50,4% dei consensi, è Achille Variati, che ha condotto la sua campagna al fianco del movimento contro l’ampliamento della base americana all’aeroporto Dal Molin.

A Vicenza la sinistra tutta intera,non il pd come affermano molte testate, se doveva essere un referendum sulla base americana tra candidati non c’è storia,ammesso che il candidato del Pd non sia un voltagabbana, il comitato Dal Molin è stato chiaro anche qui a Torino al V2-day,i due candidati sono antitetici sulla costruzione della base. 

Se qualcosa può insegnare dopo la catastrofe topo gigio, non è al centro che si deve guardare, quelli sono tutelati dal mediatico e basta,minoranza si ma con gli attributi,lasciamo i cosiddetti entusiasti del messia di arcore galleggiare nel loro brodo,quando finirà la virtuale luna di miele, cambieranno scelta delle crocette in Gabina elettorale.

Vicenza, quando la sinistra si presenta unitaultima modifica: 2008-04-29T00:01:31+02:00da iserentha
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Vicenza, quando la sinistra si presenta unita

  1. Per Catalan

    Naturalmente la tua idea di destra è assolutamente lecita,ci mancherebbe,agli antipodi dalla mia,ma questo è il sale della democrazia,se hai e avete votato il candidato opposto è chiaramente per motivi di identificazione e d’una lotta contro il mostruoso progetto della base americana,in questo caso se avessi seguito le tue idee a prescindere la base sarebbe già cosa fatta.

    Con ciò voglio ribadire l’idea di fondo,cioè che la lotta all’egemonia americana in questo paese parte da sinistra se in qualche caso diventa allargata,va bene così, non avrei alcun problema nel comportarmi allo stesso modo in una situazione contraria.

    Saluti,Ivo

Lascia un commento