Torino,salone del libro,domani inaugurazione con molte incertezze

Librolandia al via tra paure e tensioni
Ultimi preparativi in vista della visita
del Capo dello Stato e della successiva
manifestazione di protesta di sabato
TORINO
Si inaugurerà giovedì, presente il presidente Giorgio Napolitano, la Fiera di Torino con il tema forse più soave e leggiadro che la storia della manifestazione ricordi, la bellezza, ma anche la fiera preceduta dal clima più teso e difficile che si potesse immaginare.
[ da la stampa web ]
La scelta di invitare come ospite ufficiale Israele e i suoi letterati hanno segnato incredibili polemiche,questa edizione è iniziata male,la mia speranza si limita ad un buon andamento della kermesse culturale senza alcuna violenza, senza dubbio è legittima la decisione di invitare chicchessia, al posto degli organizzatori avrei curato una buona visibilità per gli autori palestinesi,il dialogo tra personaggi dediti alla cultura avrebbe potuto dare un segno positivo sulla tragica situazione in medio oriente,nonostante l’odio,le vittime,numericamente molto più rilevanti in Palestina,sono allucinanti i foto reportage dei bambini uccisi dai raid israeliani,i razzi palestinesi sparati nella terra israeliana, gli uomini e le donne palestinesi,i quali in molte occasioni si sono immolate imbottendosi di tritolo per far stragi, il muro altissimo innalzato dagli ebrei per arginare i kamikaze,un odio che si protrarrà nella notte dei tempi, i tentativi di Clinton,Arafat,Sharon,Rabin, di creare le premesse d’una tregua sempre naufragate.
Probabilmente un’occasione sprecata,per costruire anche solo una piccola parte di tregua in quella terra.
Torino,salone del libro,domani inaugurazione con molte incertezzeultima modifica: 2008-05-07T00:05:00+02:00da iserentha
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Torino,salone del libro,domani inaugurazione con molte incertezze

  1. Puoi assolutamente commentare, con educazione ed un certo stile potete inserire qualsiasi concetto,idee anititetiche al mio pensiero,altrimenti viene a mancare la libera informazione,nessuno vuole far cambiare idea a chicchessia ma un libera possibilità di esprimere il proprio pensiero.

    Ciao Pony,Ivo

Lascia un commento