Polo nord,verso lo scioglimento epocale,ovvero l’apocalisse

Clima; L’allarme degli studiosi: i ghiacci artici si disintegrano

Le piattaforme sono attraversate da crepe lunghe chilometri

Clima; L'allarme degli studiosi: i ghiacci artici si disintegrano (Associated Press Italia)
Roma, 24 mag. (Apcom) – I ghiacci dell’Artico si stanno disintegrando: a lanciare un nuovo allarme per le conseguenze del riscaldamento globale è un gruppo di ricercatori canadesi che dopo una missione al Polo nord ha raccontato di piattaforme tagliate da crepe lunghe chilometri. Gli studiosi – si legge sul sito online della Bbc – hanno ispezionato una vasta area di Ward Hunt, uno dei blocchi di ghiacci perenni più estesi. La piattaforma sarebbe attraversata da una frattura lunga circa 16 chilometri. “La calotta polare si sta disintegrando” ha detto Derek Mueller, uno studioso della Trent University. “I pezzi stanno insieme come in un mosaico, ma potrebbero allontanarsi l’uno dall’altro”. Luke Copland, ricercatore presso l’Università di Ottawa, ha parlato di “cambiamenti drammatici, dal ritiro dei ghiacciai allo scioglimento dei ghiacci marini”. Negli ultimi anni si sono moltiplicati gli studi sul legame tra i mutamenti climatici legati alle emissioni di gas serra e il ritirarsi dei ghiacci nelle regioni polari.
Altra notizia molto preoccupante sullo stato del pianeta,se nel corso dei decenni si avvererà lo scioglimento del circolo polare artico,l’innalzamento dei mari risulterà una catastrofe per le coste di tutto il pianeta e lo sconvolgimento climatico sarà devastante, nei prossimi decenni il famoso Pil,il prodotto interno lordo,la ricchezza che produce un qualsiasi paese,dovrà esser investito nelle catastrofi naturali che si verificheranno, uno scenario che potrebbe risultare come l’apocalisse.
Bye,bye,homo sapiens!!!
Polo nord,verso lo scioglimento epocale,ovvero l’apocalisseultima modifica: 2008-05-24T21:24:07+02:00da iserentha
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Polo nord,verso lo scioglimento epocale,ovvero l’apocalisse

  1. Si Cenerentola,ma invertire questo sviluppo insensato è impresa titanica,vedi le nuove economie orientali, da Kyoto a Nairobi i colossi economici,Stati Uniti e Canada tra tutti, impediscono lievi sterzatine virtuose.

    Stiamo andando tutti verso l’impatto catastrofico.

    Augurarti buona settimana entrante stride un pochino, ma è doveroso.

    Ciao,Ivo

Lascia un commento