Fusione fredda,uno strano ed enigmatico disinteresse

Prima parte

Seconda parte

Una sperimentazione trascurata e boicottata,enormi interessi non solo economici rendono questa ricerca scientifica praticamente impossibile,nonostante i risultati interessanti ottenuti.

Fusione fredda,uno strano ed enigmatico disinteresseultima modifica: 2008-06-01T21:58:06+02:00da iserentha
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Fusione fredda,uno strano ed enigmatico disinteresse

  1. … e poi i governi ci dicono: stiamo lavorando per trovare fonti di energia alternative!

    Molto probabilmente stanno cercando qualcosa che permetta ai soliti pochi di far quattrini a palate a discapito della gente. Qualcosa che non dispiaccia troppo ai petrolieri ma che non ci liberi completamente dalla schiavitù dei carburanti e vista la difficoltà nel centrare l’obiettivo ecco spiegato il perchè dell’inerzia del poco interesse e dei tempi biblici. Stanno solo prendendo tempo… e purtroppo ci stanno riuscendo!!

  2. I poteri politici ed economici,insieme alle multinazionali sanno benissimo su cosa investire o meno,se manca la trippa per gatti non se la filano,tecnologia ed energie alternative si,ma non fanno i conti della serva,in questo caso sarebbero fondamentali….

    Ciao Tucci,ben trovato,Ivo

  3. Mi dispiace molto dare ragione a questi commenti. Tanto per essere pessimista, le lobby quando sarà ora prenderanno in mano le fonti alternative e ce le faranno pagare come prima. Così non verranno disturbati gli interessi di quei poveri miliardari che potrebbero sfamare il pianeta. Ma queste secondo le idee degli economisti sono semplici leggi di mercato.
    Saluti

  4. I progetti tenuti nel cassetto,da aprire a tempo debito,prima devono sfruttare tutto il possibile,infatti si stanno aprendo scenari di giacimenti petroliferi in Groenlandia e nell’Artico,finiti quelli si apriranno nuovi orizzonti,sempre che l’effetto serra non abbia reso il pianeta invivibile.

    Ciao Andrea,Ivo

Lascia un commento