Leggi ad personam e cappotto senza appello al Pd in Sicilia

vignette Staino da l’unità web

2) Si sospendono per un anno i processi relativi a fatti commessi fino al 30 giugno 2002 “in uno stato compreso tra la fissazione dell’udienza preliminare e la chiusura del dibattimento di primo grado”, per dar modo all’imputato di riflettere sulla possibilità di patteggiare. Un imputato a caso: il Cainano, che nel processo Mills (e forse anche in quello Mediaset, ma lì le date sono più incerte) deve rispondere appunto in dibattimento di fatti commessi fino al 2002.

Poi, è vero, deve pure rispondere a Napoli di corruzione insieme a Saccà e a Roma di istigazione alla corruzione nei confronti di senatori voltagabbana. Qui i fatti sono di un anno fa, ma siamo ancora in udienza preliminare, dunque c’è tutto il tempo di varare il lodo Schifani-bis, cioè lo scudo spaziale per le alte cariche dello Stato, soprattutto quella bassa, prima che arrivi la sentenza. C’era pure il rischio che uscissero le altre intercettate sulla chat line Silvio-Agostino, che potrebbero essere lievemente incompatibili con i baciamano del premier al Papa. Ma a bloccarne la pubblicazione fino al processo provvede la legge-bavaglio Alfano-Ghedini. “Fino al processo” poi si fa per dire, perché con lo scudo spaziale il processo non si farà più. Segreto tombale. Un incastro niente male, complimenti vivissimi.

Il Cainano non delude mai: quando ti aspetti che faccia una porcata, la fa. Oltretutto ha la fortuna di agire in un paese di smemorati e finti tonti, quelli che non si accorgono mai di nulla. Pierluigi Battista domanda sul Corriere: “quale disegno criminoso è venuto alla luce dai brogliacci delle conversazioni private di Deborah Bergamini?” (ma l’ex dirigente Rai non parlava dei fatti suoi, parlava dei fatti nostri, pubblici: come nascondere sulle reti Rai la sconfitta elettorale di Berlusconi alle regionali del 2005); e “qual è la nefandezza penale commessa dal premier Berlusconi (che non era premier, ndr) che al telefono intercettato (non era lui l’intercettato, era Saccà, ndr) sollecitava il direttore generale della Rai (non era direttore generale, ma direttore di Raifiction, ndr) a inserire nel casting alcune attrici (non erano attrici, ma amiche sue e di un senatore dell’Unione, ndr)?”.

Ecco: con un’informazione così, lui può dire e fare ciò che vuole. Tanto, tutt’intorno a lui, fanno finta di niente. Quelli che “Berlusconi è cambiato”. Quelli che “stavolta non farà come le altre perché ha risolto i suoi problemi”. Quelli che “ora si può dialogare”.Quelli che “ora studia da statista”. Quelli che “il conflitto d’interessi non interessa”. Quelli che “figuriamoci se fa altre leggi ad personam”. Quelli che,“se ne fa un’altra, basta dialogo”. Quelli che, come diceva Totò, “mica so’ Pasquale, io”.

Marco Travaglio

[ http://www.voglioscendere.ilcannocchiale.it/ ]

Incassiamo la nuova presa di posizione del padrone d’Italia,la magistratura rossa ha colpito ancora,il processo Berlusconi-Mills non potrà esser effettuato,a suo dire insieme alla sua coalizione,sono anni che viene perseguitato,ironicamente potrei consigliare alla magistratura di prendere atto della volontà degli italiani,a prescindere,a maggioranza,al popolo sovrano delle inchieste e dei processi dell’attuale primo ministro non gliene importa nulla,dandogli in questo modo ragione.

Anche nelle elezioni svolte in Sicilia domenica, 8 province siciliane sono a carico del Pdl,un cappotto senza appello,ne prenda atto la spocchiosa Finocchiaro,trombata elettoralmente il 14 aprile e Uolter,alias topo gigio,la sua ricerca di consensi al centro si sta rivelando una Waterloo in tutti i sensi….

Provaci ancora Uolter,anche se fino ad ora il progetto di volontariato in Africa sembra sempre più vicino!!!

Leggi ad personam e cappotto senza appello al Pd in Siciliaultima modifica: 2008-06-17T21:56:20+02:00da iserentha
Reposta per primo quest’articolo

6 pensieri su “Leggi ad personam e cappotto senza appello al Pd in Sicilia

  1. Sono felice di sapere che hai visto Notturno bus. Film interessante con un’ottima GIovanna Mezzogiorno. A me anche Valerio Mastrandrea non è dispiaciuto.

    Su Berlusconi non c’è molto da dire. Dopo la limitazione alle intercettazioni (bavaglio a giudici e giornalisti), i 3000 militari nelle città e le ultime esternazioni contro i giudici penso si possa parlare dell’inizio di una “dittatura”.

    Ciao Ivo

  2. Mah, Veltroni pare si stia svegliando… sempre troppo tardi, però…
    Gli emendamenti salva-premier sono ignobili… sul blog oggi ho pubblicato alcuni passi della lettera di Berlusconi a Schifani… vieni a leggerla, se ti va… e fatti quattro risate…

  3. Ciao Max,un bel film italiano non come i soliti clichet,interpretato bene,anche se Mastrandrea a mio giudizio deve migliorare.

    Se posso aggiungere altri film italiani che non mi sono dispiaciuti sono,il 7 e l’8, mi fido ti te,uno e due.

    Tutti attori resi celebri dalla tv,tipo zelig e iene, ma davvero bravi con storie interessanti.

    Alfa,la lettera a Schifani è un atto di ostentazione del potere,è appoggiato dal popolo elettore,non mi stupiscono queste prese di posizione e siamo solo all’inizio.

    Buona notte a voi,Ivo

  4. La sinistra non c’è e forse non c’è mai stata. E’ stata un’utopia, un sogno. Ma non si può vivere di sogni, tanto più se vi abitano folletti pessimisti, streghe cattive che si presentano per fate, parolai inconcludenti, finti illuminati e tanti mangiafuoco. Gente senza coraggio, che sa solamente riempire salotti, trasmissioni e manifestazioni senza nulla fare per il popolo.
    Sei un “normale” cittadino e vuoi stare male? Manda la sinistra al governo! e così fu.
    Il problema è che ora rischiamo di cadere nella demagogia e da lì il passo è ben breve dalla dittatura.
    Ma del resto da un paese che ha i capital-comunisti (vedi Unipol, MPS, Coop, ecc…), un “signore” proprietario delle maggiori reti televisive, pluri-indagato, una percentuale importante di persone con precedenti penali e/o indagini in corso che ssiedono in parlamento, un popolo di invidiosi, ipocriti, pelandroni (almeno in certe categorie ed in alcune aree del paese questo è accertato), senza il senso di responsabilità, senza coraggio, che cosa puoi pretentedere?

  5. Massimo,se la sinistra non ha più rappresentanza nel parlamento è un dato di fatto,nessuno potrebbe affermare il contrario, personalmento penso che sia solo un momento contingente, il presente che conosciamo,il futuro che per molti aspetti sarà ancora peggio,intendo la reale vita della maggior parte di tutti noi,impoverimento diffuso,lavoro selvaggiamente precario,ingiustizie palesi, esiste la volontà di criminalizzare i ruba galline o poco più e lasciare impuniti i delinquenti della casta.vedi decreto intercettazioni e leggi ad personam di oggi.
    La sveglia collettiva arriverà,non sarà più sufficiente il rincoglionimento mediatico,quando le nuove generazioni non avranno più le sponde che esistono in questo momento,con lavoro e pensioni dei genitori a far fronte alle necessità più corpose,il castello in aria del messia di Arcore cadrà o chi ne farà le sue veci,stavo per scrivere feci….

    Lapsus froidiano!!!

    Condivido il pensiero di Emanuela,mai arrrendersi,resistere,resistere,resistere,come affermò Saverio Borrelli.

    Buona serata a voi,Ivo

Lascia un commento