Ingrid Betancourt,un incubo durato sei lunghi anni

 

Tra le prime immagini dopo la liberazione.

 

Un pensiero per Ingrid Betancourt.

betancourtingrid.jpg

Ingrid Betancurt è una donna politica colombiana, militante per i diritti umani, che ha fondato il partito di centro-sinistra “Partido Verde Oxigeno”. Venne rapita il 23 febbraio 2002 dai guerriglieri del FARC (Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia). A dire il vero non so quanto abbia senso definirli guerriglieri: rapire una donna inerme e tenerla segregata per anni nella giungla è un atto inumano, un’azione infame che nessun ideale può giustificare. Oggi comincia per Ingrid il settimo anno di prigionia, lontana dalla sua famiglia, sepolta viva nella giungla. Spero che trovi dentro di sè il coraggio di andare avanti. Spero che i suoi rapitori si ricordino di essere stati anche loro una volta degli esseri umani, e la liberino al più presto. Nessun bene può provenire da gesti così assurdi e inumani.

da http://ilnaufrago.wordpress.com/2008/02/23/un-pensiero-per-ingrid-betancourt/

Cercando articoli che la riguardano,ho inserito questo commento,sintetico come preferisco, ma da l’idea del personaggio e della terribile sofferenza che ha vissuto,chi sequestra è un criminale tra i più spietati,tenerla segregata per sei anni è mostruoso,non è tutto oro che cola quello che traspare dal pseudo regime colombiano,ma se la reazione sono i comportamenti della sedicente setta della Farc,è soddisfacente apprendere che siano in estrema difficoltà.

Il naufrago wordpress si augurava che la liberassero,le bestie feroci non liberano,torturano o ammazzano,in questo caso psicologicamente.

Ingrid Betancourt,un incubo durato sei lunghi anniultima modifica: 2008-07-03T22:05:07+02:00da iserentha
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Ingrid Betancourt,un incubo durato sei lunghi anni

Lascia un commento