Il ragionier Fantozzi,alias Paolo Villaggio

”Ora è entusiasta di Berlusconi: avrà meno tasse, non pagherà più l’Ici”

 

Il ragionier Fantozzi strizza l’occhio al Carroccio e boccia i girotondi

Paolo Villaggio al ‘Secolo d’Italia’: ”Calderoli e i suoi parlano un italiano rozzo ma si fanno capire dagli elettori”. Ma ”Ugo resta qualunquista e soprattutto realista. Preferisce il calcio per scendere in piazza”

 

 

Roma, 6 lug. (Ign) – Il ragionier Ugo Fantozzi svolta a destra? ‘’No, resta qualunquista e soprattutto profondamente realista. Attende i provvedimenti promessi da Berlusconi, per avere in tasca più soldi alla fine del mese’’. Lo scrive il ‘Secolo d’Italia’ oggi in edicola, presentando un’intervista a Paolo Villaggio (nella foto), popolare attore genovese che presto tornerà su grandi schermi in due film, di Francesca Archibugi e Massimo Venier, oltre che con Maurizio Costanzo sul palcoscenico del Parioli e del Brancaccio.

Immaginiamo Fantozzi davanti ad internet, mentre cerca sul web informazioni sull’Italia. Sembra di vederlo il ‘ragioniere’ più sfigato dello Stivale in una delle sue mimiche imbarazzate: ‘’In giro c’è molta depressione – dice – Finiremo a fare i finti gondolieri a Roma… O i ciceroni nelle città per i turisti orientali’’.

E a chi gli ricorda che Fantozzi guardava con ostilità i padroni, una figura a tratti con simpatie uliviste, Villaggio replica: ‘’Ugo è soltanto un qualunquista. Ed è felice di ascoltare le promesse dei politici. Ora è entusiasta di Berlusconi: avrà meno tasse, non pagherà più l’Ici. Si sentirà più sicuro perché rom ed extracomunitari saranno mandati via. Quando c’è un’invasione di immigrati, sente la difficoltà di vivere accanto a chi ha una cultura diversa. E vuole solo vivere una esistenza senza preoccupazioni. Anche se ricorda la sofferenza che hanno provato gli immigrati italiani in America, trattati come bestie’’.

Veltroni o D’Alema, Bertinotti e Diliberto non le dicono niente? ‘’Fantozzi non sa nemmeno chi sono. E non si fida più della sinistra’’. E se ‘’i valori sono tutti americanizzati: il successo a tutti i costi’’, ecco che ‘’dal governo di destra Ugo –una talpa assalita come molti cittadini- si attende maggiore stabilità e magari di guadagnare di più. E la Lega…’’ fa breccia anche nell’azienda di Fantozzi.

‘’Calderoli e i suoi parlano un italiano rozzo –rimarca Villaggio- ma si fanno capire dagli elettori, perché ne interpretano gli istinti più bassi’’. Quanto al Cavaliere, ‘’fa promesse geniali, come quella di cancellare la monnezza da Napoli nel mese di luglio. E’ difficile crederci realmente, perché il caso partenopeo è il risultato della corruzione e del malcostume diffuso nel paese’’.

Quanto ai “girotondi”, Fantozzi scuote la testa: ‘’Non serviranno a nulla. Sono solo una forma di esibizionismo politico promossa da chi ritiene di essere migliore dei nostri politici’’. E invece? ‘’La classe politica è lo specchio del popolo italiano, la nostra proiezione più vera. Per questo Fantozzi preferisce il calcio, per scendere in piazza e festeggiare, dimenticandosi i suoi guai quotidiani’’. Senza dimenticare le partite a tennis e il flirt con la signorina Silvani. ‘Venghi ragioniere’, ‘com’è umano lei…’’.

[ da adnkronos web ]

A parte i nostri dirigenti specchio della società,lui accenna ai politici,personalmente andrei a tutto tondo dello stivale con la suola bucata,tutto il resto molto banale,se Fantavillaggio ormai in età senile gli riesce solo più di cavalcare l’onda,quella dell’Ici e della calderolate,meglio ricordarlo così.

Il ragionier Fantozzi,alias Paolo Villaggioultima modifica: 2008-07-08T23:09:38+02:00da iserentha
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Il ragionier Fantozzi,alias Paolo Villaggio

  1. Delle presunte intercettazioni ne hanno parlato tutti,lei le ha raccontate platealmente esponendosi, due ipotesi,se esistono la querela diventerà un boomerang contro la ministra,se invece sono state inventate e non esiste nessuna traccia,sono dolori per lei.

    Buona serata,Pony

    Ivo

Lascia un commento