Rifondazione Comunista a Chianciano,tra Vendola-Ferrero e il canto del cigno di Bertinotti

 

Dopo il fallimento del tentativo della Sinistra arcobaleno,ora permane la confusione del tutto legittima,il risultato del 13 aprile non poteva che aprire certi scenari,la standing ovation dedicata a Bertinotti è risultata del tutto normale e dovuta,lui ha caratterizzato nel bene e nel male l’ultima epoca della vera sinistra del paese,bene ha fatto nel presentarsi al convegno di Chianciano.

Appoggio la tesi di Paolo Ferrero,la sfida lanciata a Nichi Vendola,è addirittura secondo me in ritardo,il partito riunito con i suoi vertici deve stabilire a maggioranza le linee da appoggiare,se per la prima volta nella storia della repubblica italiana la sinistra,quella vera,non fa più parte del parlamento,tocca rimboccarsi le maniche e dare slancio al neo movimento nella sfida tra i due giovani dirigenti in lizza.

Domani saranno sviluppate entrambi le linee politiche e sarà nominato il neo segretario,a lui toccherà il privilegio e gli oneri di stabilire il contatto con la popolazione ed i suoi elettori,i temi da sviluppare sono molteplici e finalmente si potranno determinare le differenze sostanziali tra Rifondazione e il Pd,poichè sono diffuse e non sarà difficile a mio parere spiegarle alla gente,ci sono enormi margini di recupero,a patto che il neo movimento che si sta determinando, sposi in buona parte la maggioranza vincente che risulterà domani, se al contrario prevarranno litigiosità e la mancanza di compattezza,addio sogni di gloria, se l’elettorato di sinistra di questo paese sarà in mano a topo gigio o se preferite,il mancato volontario in Africa,possiamo proclamare di già, il de profundis delle politiche progressiste di questa repubblica.

L’ultima analisi va al commento di Fausto Bertinotti,ovvero di non farsi ammagliare dall’Idv di Antonio Di Pietro,ha detto bene nel definirlo fondamentalmente di destra,ma pare che sia l’unica ancora di salvataggio nella politica gemellare tra i due poli antagonisti,appunto per non mescolare,mi sia consentito,il sacro col profano,tocca però avere le idee chiare,altrimenti il neo “bolscevico” mascherato, diventerà l’ex magistrato di Montenero di Bisaccia.

La statistica importante del parere degli italiani,non sarà scientifica,però la ritengo importante.

A sinistra del PD

 

E’ il mese dei congressi delle forze politiche che facevano capo alla Sinistra Arcobaleno. Secondo voi, a sinistra del Pd
1. c’è spazio per una sola forza politica 51%
2.  c’è spazio per un partito di sinistra e per uno ambientalista 23%
3. non c’è spazio per altri partiti 11%
4. a sinistra del Pd possono esistere solo i movimenti 13%
5. non so 2%


23359 voti alle 18:31 del 26-07-2008
sondaggio aperto alle 15:56 del 20-07-2008

[ da la repubblica web ]

Un buon numero per l’analisi statistica,a me pare.

Rifondazione Comunista a Chianciano,tra Vendola-Ferrero e il canto del cigno di Bertinottiultima modifica: 2008-07-26T19:17:00+02:00da iserentha
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento