Commenti non riusciti a pubblicare sul mio spazio,spero solo momentaneamente

1 commento per Teocon

 

I cosiddetti buonisti,di cui non faccio parte,poichè ho uno spiccato senso verso la legalità,ma iniziando dalle accuse del commento che hai inserito,mi tocca fare un’analisi,il Papa,il vaticano,fino all’ultima parrocchia di periferia ha il dovere di predicare come meglio crede,come i movimenti citati del resto in contrapposizione,la differenza sostanziale che a mio parere esiste, è la possibilità di affermare dei diritti civili e sociali presenti diffusamente nell’occidente evoluto,chi vuole eventualmente potrà avvalersene ne avrà la possibilità,viceversa può assolutamente declinare e perchè no,criticare e convincere nel declinarli.
La tua amica accenna alla inseminazione artificiale,dall’ultima modifica apportata dal governo di destra,2001-2006,la limitazione degli embrioni porta ad un risultato di difficile impiego di tale applicazione,molte coppie,le più facoltose si rivolgono all’estero per aver delle possibilità di successo,se questo aspetto non è surreale!!
Il testamento biologico,ovvero per chi lo vorrà applicare tramite la sua volontà,non permetterà l’accanimento terapeutico verso chi è condannato senza speranze,ma pare un problema insormontabile sempre dalle nostre parti.
Le unioni di fatto,nonostante le smussature portate dai Teocon,Binetti e compagnia bella in testa,non si è riusciti a portarla in porto,ditemi voi sempre per chi vorrà avvalersene,che differenza esiste tra chi ufficializza in modo canonico con rito clericale o in comune,esistono degli impedimenti per molte persone di poter ufficializzare in tal senso e perchè no,per chi vuol scegliere la ufficializzazione semplice nel vivere con una persona come in buona parte d’Europa è possibile,se poi tocco il tasto delle coppie omosex,apriti cielo,per molti di voi l’omosessualità è una malattia,sono concetti medievali a parer mio,d’altra natura sarebbero le rischieste d’una eventuale adozione,non ho nessun sospetto a priori che tali coppie non siano serie e all’altezza del compito di genitori,purtroppo sarà difficile per l’eventuale figlio superare concetti nel mondo che vivrà,che lo vedrebbero additato sempre da una concezione gretta e arcaica.
Cito anche l’argomento prostituzione,se vi pare umano e caritatevole che un esercito di schiave,costrette con ogni violenza ad esercitare nelle strade,con i problemi stagionali di passarsi la notte all’addiaccio e con il rischio che siano uccise da maniaci di turno,sottovalutando l’aspetto visivo,ma anche su questo piano non esiste decoro,sarebbe necessario organizzare un quartiere a luci rosse per ogni grande metropoli,sarebbero controllate,anche da punto di vista sanitario e pagherebbero le tasse come qualsiasi lavoratore,essendo tra i mestieri più antichi del pianeta,non cesserà mai d’esistere.
L’argomento legge 180 o meglio l’interruzione di gravidanza,sono tra quelli che lo considera un dramma,una sconfitta per la società e per l’informazione,la quale dovrebbe incentivare la conoscenza dei metodi contraccettivi,non è ignorandoli o vietandoli,che si riuscirà a superare il problema,dagli anni 80 quando cominciò la legge ad esser legale,gli interventi sono diminuiti moltissimo,complice la miglior conoscenza nella pratica sessuale,se non fosse legale inizierebbe nuovamente la pratica degli aborti clandestini,poichè l’ignoranza impera e anche questa difficilmente cesserà d’esistere.
L’esistenza ormai realtà della società multirazziale,la libertà di culto deve esser affermata,non mi pare il caso di vietare e gridare allo scandalo se si organizza qualche sala per pregare,siamo stati emigranti da secoli come il mio post di Marcinelle cita, abbiamo necessità di persone che vengano a lavorare,come la maggior parte di extracomunitari esercita e interpreta,nessuna pietà per chi delinque e valga anche per i connazionali.
I Rom,davvero un problema infinito,non tutti delinquono anche se la pratica è diffusa,la registrazione delle presenze è un passo importante,come organizzare la loro vita è difficilissimo,a meno che come qualche delirante razzista afferma,che sarebbe meglio eliminarli,esistono e toccherà far di tutto per organizzare al meglio la loro vita e su questo piano,su questo problema la chiesa ha delle sintonie anche con un non credente come il sottoscritto.
Ritorno al pensiero iniziale,nessuno vuole obbligare alcuno d’esercitare questi principi basilari d’una società evoluta a parer mio,non li voglio sponsorizzare ma sarei soddisfatto se esistesse la possibilità di praticarli,come non avvalersene ed evitarli per ciò che riguarda tutto il mondo cattolico.
Saluti,Teocon
Ivo

2 commento per Teocon 

Max è un caro amico blogger,il suo blog ha come riferimento Giovanna Mezzogiorno,un’attrice molto brava,forse la migliore in circolazione nella nostra penisola.

 

Commenti non riusciti a pubblicare sul mio spazio,spero solo momentaneamenteultima modifica: 2008-08-09T22:15:06+02:00da iserentha
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Commenti non riusciti a pubblicare sul mio spazio,spero solo momentaneamente

  1. Ivo, da te non si commenta, non si può, ho scritto per un’ora, tutto perso!
    dico solo che la binetti è teodem, altra cosa, politica, non libera.
    teocon non vuol dire niente, è un nick.mio
    mi devi delle scuse per i gay, le pretendo, sono necessarie, rileggiti.
    Poi, dopo questo , posso avere delle idee sui matrimoni gay?

  2. Teocon,le scuse sono abituato a farle nel caso d’effettiva mancanza verso il prossimo o d’offesa palese senza ragione,magari in un momento di confusione o di incomprensione,detto ciò,per molti di voi i gay sono malati,non vuol dire che tu sia stato compreso nella definizione,anzi fortunatamente essendoti risentito,ne sei fuori,ma è risaputo anche dal punto di vista clericale che il pensiero comune sia questo,il bambino additato per la mentalità diffusa,gretta e arcaica,anche su questo piano non mi sto sbagliando di molto,non mi pare d’averti citato e accusato,sono constatazioni,ogni riferimento non è casuale,ma il dito non l’ho rivolto contro di te.

    Mi pare sia stata interpretato male il mio pensiero,le scuse sono doverose se esistono motivi fondati.

    Saluti,Ivo

Lascia un commento