La pena di morte nel panorama globale

 top five della pena di morte: Cina, Iran, Arabia Saudita, Pakistan e Usa Nel 2007 nel mondo giustiziate 1.250 persone. L’88% in questi cinque Paesi. Ma sono solo i dati ufficiali: secondo l’associazione Pechino da sola sarebbe responsabile di 8.000 esecuzioni Il più “illustre” condannato a morte forse di tutti i tempi,Saddam Hussein Se 317 vi paiono pochi. Le autorità … Continua a leggere

Aids,il Sudafrica rischia una catastrofe generazionale

SUD AFRICA: La doccia che ha lavato via gli sforzi anti-Aids Moyiga Nduru JOHANNESBURG, 14 aprile 2006 (IPS) – Gli attivisti impegnati nella lotta all’AIDS sono preoccupati per le conseguenze delle dichiarazioni dell’ex vicepresidente sudafricano Jacob Zuma, il quale ha affermato di aver scongiurato il rischio di contrarre il virus dopo aver avuto rapporti sessuali con una donna sieropositiva facendo … Continua a leggere

Torcia olimpica,il suo cammino molto tortuoso!!!

Centinaia di dimostranti pro-Tibet nella capitale britannica Scontri con le forze dell’ordine, arrestate almeno 18 persone Torcia olimpica a Londra, proteste manifestanti cercano di spegnerla L’ambasciatore cinese Fu Ying rinuncia a fare il tedoforo LONDRA – Proteste contro la repressione cinese in Tibet anche a Londra, tappa odierna del viaggio della fiaccola olimpica. Scontri tra polizia e un piccolo gruppo … Continua a leggere

Free Tibet, sommergete di mail L’Onu

    Per inviare le vostre mail,cliccate su Free Tibet nel lato sinistro del blog Invia una email al Segretario Generale dell’ONU Inserisci la tua e-mail Free Tibet. Stop to the China Olympic Games Diffondi l’iniziativa ( 28083 email spedite ) Copia e incolla il codice: <a href=”http://www.beppegrillo.it/iniziative/free_tibet.php?s=user” mce_href=”http://www.beppegrillo.it/iniziative/free_tibet.php?s=user” target=”_blank” ><img src=”http://www2.beppegrillo.it/iniziative/immagini/free_tibet_banner.jpg” mce_src=”http://www2.beppegrillo.it/iniziative/immagini/free_tibet_banner.jpg” border=”0″ alt=”Free Tibet”/></a> 39 blog reactions Per … Continua a leggere

Olimpiadi a Pechino,solo Sarkozy è fuori dal coro

Boicottaggio a Pechino, Sarkozy: tutto è possibile Il presidente francese nel corso di una visita a Trabes: «Tutto dipenderà dalla Cina» «Tutte le opzioni sono aperte» riguardo al boicottaggio della cerimonia inugurale delle Olimpiadi di Pechino 2008. Lo ha dichiarato il presidente francese, Nicolas Sarkozy, nel corso di una visita a Tarbes, nel dipartimento degli Alti Pirenei. Il presidente Sarkozy … Continua a leggere

Tibet, violenza e criminali assassinii contro i pacifici dimostranti

Morti e feriti nella capitale Lhasa, il leader spirituale sferza Pechino LHASA In Tibet come in Birmania i monaci buddhisti sono tornati protagonisti delle proteste contro un regime. Dopo quattro giorni di manifestazioni anti-cinesi la polizia ha represso nel sangue una manifestazione a Lhasa, capitale della regione himalayana occupata dall’esercito di Pechino nel 1949. Diverse fonti parlano di un numero … Continua a leggere

Prostituzione e l’istituzione dei quartieri, scelta condivisibile

Quartiere a luci rosse, la Lega con Sgarbi Maroni: «Eliminiamo il racket del sesso» «Già proposto dieci anni fa». La Russa (An): via le prostitute dalle strade. Don Rigoldi: riflessione giusta Amsterdam   MILANO – Volevano un asilo, gli offrono una casa. Chiusa, pulita, controllata da Asl e polizia. Un casinò del sesso, una Bicocca hard. Senza parole, la delusione … Continua a leggere

Bjork, forte presa di posizione a favore del Tibet

Bjork choc: in Cina inneggia al Tibet Silenzio sui media ufficiali di Pechino dopo la performance dell’eccentrica cantante islandese SHANGHAI – Bjork inneggia al Tibet e sui blog cinesi scatta la polemica. Silenzio sui media ufficiali. Difficile trovare informazioni sulla cantante islandese sui principali motori di ricerca del web del Celeste Impero, dopo la sua performance di domenica allo Shanghai … Continua a leggere

Msf,altra denuncia che aggiunge vergogna in un paese per molti versi a pezzi.

Stagionali, Medici senza frontiere: «Vita d’inferno» Per letto un cartone o un materasso sistemato in strada, per salario una miseria, senza diritti e succubi dei caporali disonesti che guadagnano sul loro già magro compenso: vivono così i lavoratori stagionali nelle campagne dell´Italia del sud. È questa la fotografia scattata da un rapporto di Medici senza frontiere, «Una stagione all’inferno», che … Continua a leggere