Munnezza a Napoli e Campania,con la stagione estiva sarà un disastro

Dopo settimane del rinnovato commissariamento con a capo De Gennaro, la situazione dei rifiuti rimane praticamente immutata, le cronache descrivono gli incendi e la sommossa popolare nel mettersi di traverso all’apertura di ampliamenti o di nuove discariche,il termovalorizzatore di Acerra sarà pronto dal prossimo anno,incrociamo le dita,nonostante siano notorie le nanoparticelle devastanti per il nostro Dna, perlomeno la peste,il colera … Continua a leggere

Dal blog di Travaglio-Corrias-Gomez,munnezza e opportunismo

Fini a passeggio Ogni volta che in Italia accade un guaio, Gianfranco Fini ci passeggia dentro. L’altro giorno si è fatto un giro a Napoli, tra le lische di acciughe, mille quintali di pummarola marcia, un milione di sacchetti di cellophan, le plebi plaudenti dei Quartieri spagnoli e un paio di operatori tv. Camminava calmo, riflettendo, conversando. Con la sigaretta in … Continua a leggere

Dal blog di Beppe Grillo, munnezza e la caccia delle responsabilità

  Il Pecoraro Espiatorio Clicca l’immagine Si è aperta la caccia al Pecoraro Scanio. E’ lui il colpevole. Non Bassolino, non la Jervolino, non i presidenti del Consiglio degli ultimi quindici anni, non la Camorra, non le imprese del Nord che hanno smaltito i rifiuti tossici in Campania per risparmiare, non chi ha preso i miliardi di euro dalla Comunità … Continua a leggere

Dal blog di Beppe Grillo, inceneritori e micropolveri

Inceneritori. No comment. Ingrandisci la tabella Paul Connett, professore di Chimica Ambientale alla St Lawrence University di New York parla degli inceneritori e della strategia “Rifiuti zero“. Postato da Beppe Grillo il 08.01.08 14:41 il mio commento Su questo fronte sarei anch’io d’accordo nel non costruire termovalorizzatori,incentivando la raccolta differenziata che se fatta nel modo migliore può arrivare al max … Continua a leggere

Dal blog Travaglio-Corrias-Gomez,rospetti e spazzatura

Dini, la spazzatura, gli auguri Due cose debordano scandalosamente in questo finale di commedia 2007. La spazzatura a Napoli e Lamberto Dini. Non si assomigliano nell’aspetto, non si assomigliano nell’odore, ma entrambi violano il senso comune, l’estetica delle cose. La prima è troppa, il secondo troppo poco. Disarmano chi guarda, avvelenano chi respira. Una è assai colorata, l’altro è perfettamente … Continua a leggere