Pegah Emambakhsh, puo’ tirare un sospiro di sollievo.

Uscita ieri sera dal carcere inglese dove si trovava per l’accusa di immigrazione clandestina Fuggita in Gran Bretagna da Teheran: qui l’attendeva la condanna a morte per omosessualità Londra, libera la lesbica iraniana Pegah Rischiava il rimpatrio e la lapidazione Poettering scrive a Gordon Brown: “Assicuriamoci che non venga fatta tornare nel suo Paese” Grande mobilitazione internazionale, anche l’Italia disponibile … Continua a leggere