Razzismo belga e giustizia nostrana.

Il presidente della squadra belga del Bruxelles se la prende con il centrocampista congolese “Non sei più nel tuo paese, dimentica gli alberi e banane”. Poi la retromarcia: “Solo una battuta” Insulti razzisti al giocatore Lo sponsor rompe il contratto La Kia motors non ci sta: “Non vogliamo essere associati a cose del genere” Zola Matumona BRUXELLES – “Non sei … Continua a leggere