Pino Masciari. la sua solitudine in nome dell’onesta’.

Chi denuncia il malaffare, chi non si piega alla mafia dovrebbe essere portato ad esempio. Invece è costretto a vivere da clandestino, nell’ombra, perennemente in fuga. Questo è un segno della latitanza dello Stato. Pubblico la lettera di Pino Masciari, testimone di giustizia. (Domani la replica a Fassino) Caro Piero, sono un imprenditore edile calabrese sottoposto a programma speciale di … Continua a leggere